Al Teatro Dovizi, un classico della letteratura mondiale: “La Signorina Else” di Schnitzler

Il 2018 del Teatro Dovizi di Bibbiena inizia con un evento assolutamente imperdibile, un classico della letteratura mondiale riletto dalla compagnia Lombardi Tiezzi, una formazione storica del teatro italiano.
Mercoledì 10 gennaio, dalle ore 21:30, il “Piccolo Teatro nel Cuore di Bibbiena” ospiterà infatti “La Signorina Else”, spettacolo tratto dall’omonimo racconto di Arthur Schnitzler, Interpretato da Lucrezia Guidone e Martino D’Amico per la regia di Federico Tiezzi e la traduzione di Sandro Lombardi.
Dopo il successo riscosso con “Il ritorno di Casanova”, Federico Tiezzi prosegue il suo lavoro di ricerca sul grande scrittore austriaco. Risalente al 1924, la novella La Signorina Else è un testo mirabile, tutto incentrato sul battito tumultuante dei pensieri che si affollano e scontrano nella mente di Else, l’adolescente ‘altera’, vivida e appassionata, su cui incombe una catastrofe familiare.
Else è una bella e virtuosa fanciulla, percorsa dai primi turbamenti sessuali, che viene presa in contropiede dalla richiesta dei genitori che necessitano di una grossa somma di denaro. È la madre stessa che, con cinismo atroce, in una lettera dal tono mellifluo e patetico, invita la figlia a vendersi per salvare l’onore della famiglia. L’unico modo per ottenere il denaro è infatti chiederlo a un ricco conoscente che da tempo la corteggia e che si trova con lei in vacanza a San Martino di Castrozza. Tutto il testo vive delle reazioni di Else a questa sordida richiesta.
La stagione di prosa del “piccolo Teatro nel cuore di Bibbiena” è promossa dalla Compagnia NATA, dal Comune di Bibbiena e da Fondazione Toscana Spettacolo, oltre che dai ristoratori aderenti al progetto “I Gusti a Teatro”: mercoledì sera dalle 20:30, lo spettacolo sarà infatti anticipato da una degustazione offerta dal ristorante/birreria “Atlantic Oil”.

Ingresso: 11€
Abbonamento a tutti gli spettacoli: 70€
Per info e prenotazioni: 335 1980509 (anche via SMS)
nata@nata.it