Andrea Cappellini è il vincitore di RidiCasentino

Andrea Cappellini è il vincitore del quarto concorso nazionale di letteratura comica RidiCasentino. La Toscana si è confermata una terra di grandi autori e, per il secondo anno consecutivo, il concorso di scrittura organizzato dall’associazione culturale Noidellescarpediverse ha premiato uno scrittore della provincia di Pisa. Nel 2016 a meritare il primo premio fu Giacomo Terreni, mentre ora a scrivere il nome nell’albo d’oro di RidiCasentino è Cappellini di Pomarance. Il concorso ha l’obiettivo di individuare il miglior racconto italiano di genere comico, ironico e divertente, e ha visto la partecipazione di autori da tutta la penisola che hanno spedito un totale di centoventitre testi. I migliori quattro sono stati selezionati per la finale ospitata dal borgo di Raggiolo e, dopo esser stati letti dagli attori Samuele Boncompagni e Lenny Graziani accompagnati dalla chitarra di Giacomo Marzi, sono stati votati da una doppia giuria qualificata e popolare che, coordinata da Alan Bigiarini, ha scelto il racconto maggiormente capace di regalare risate. Il più votato è risultato Cappellini con il suo “Tanto faccio presto” in cui ha raccontato gli aneddoti della vita in un paese lontano da tutto come Pomarance.

Questo autore ventinovenne, già nel cast di ZeligLab Toscana, si era fatto conoscere in terra d’Arezzo per il terzo posto ottenuto nel 2013 nella finale del concorso Sos Cabaret, dunque ha ora confermato le sua capacità comiche aggiudicandosi anche il premio letterario casentinese. Al secondo posto si è piazzata Maddalena Molteni da Milano con “Tecniche di sopravvivenza alla maternità” in cui ha raccontato i drammi vissuti da una neo-mamma, mentre al terzo posto ex-aequo sono arrivati Alessandra Gregorio da La Loggia (To) con “Inferno rosa” e Steven Gold (Mirella Varosio) da Genova con “Detective story”.
La serata, arricchita dalle incursioni comiche del cabarettista Daniele Magini e dalla presentazione del libro “Alberto, il Cavaliere che rimò la Giostra” scritto da Alessandro Bindi e Alessandro Boncompagni, ha premiato anche lo scrittore aretino Athos Boncompagni che con il suo “La montagna disincantata” si è aggiudicato il premio speciale “Brigata di Raggiolo” assegnato ad una storia legata ai temi della montagna. La finale, sostenuta dal periodico Casentino Più sulle cui pagine saranno pubblicati i testi in gara, si è conclusa con le premiazioni a tutti i partecipanti che hanno visto Cappellini ricevere, tra l’altro, un weekend per due persone nel parco nazionale delle foreste casentinesi, ribadendo così RidiCasentino come un festival orientato anche alla promozione turistica del territorio. «Archiviamo con soddisfazione la quarta edizione di un concorso che ha un richiamo sempre più nazionale – commenta Samuele Boncompagni dei Noidellescarpediverse. – Con il concorso letterario diamo appuntamento alla quinta edizione del 2018, ma noi ora resteremo in Casentino per mettere in scena nelle prossime settimane un ricco calendario di appuntamenti targati RidiCasentino».

Raggiolo (Ar), lunedì 7 agosto 2017