Bibbiena, Centro Storico: un bilancio sulle attività

L'assessore Matteo Caporali

L’Assessore Matteo Caporali: “I numeri parlano da soli: il centro storico vive e si sta caratterizzando come un centro di turismo e commercio di qualità”

Saldo più che positivo per il Centro Storico di Bibbiena quello che emerge dai numeri raccolti, tramite gli uffici competenti, dall’Assessore Matteo Caporali nel corso di una verifica sullo stato di salute di questo luogo pieno di cultura e bellezza. Nell’ultimo anno si contano 5 ampliamenti di attività, 4 nuove aperture, 4 nuove ristrutturazioni sempre attività commerciali, a fronte di 3 chiusure. Inoltre sono state attivate due attività di accoglienza di altissima qualità: un b&b e un albergo diffuso.

“In questo caso i numeri ci parlano in modo molto esplicito, facendo una fotografia della situazione attuale sulla quale c’è poco da aggiungere. Da notare piuttosto una cosa estremamente significativa: il nostro centro storico si sta caratterizzando come un contesto di qualità, dalle caratteristiche molto simili a quelle dei tanti centri storici toscani fatti di negozi di particolare pregio, alberghi diffusi e b&b di grande gusto che offrono un servizio alto ai turisti”, commenta l’Assessore Matteo Caporali.

L’Amministrazione annuncia un’altra iniziativa presa di concerto con la Confcommercio sui fondi sfitti: “Siamo in attesa di avere un quadro completo di questi fondi, per la verità in numero esiguo, per lanciare un bando dedicato che possa incentivare le nuove aperture. Ovviamente facciamo fede al fatto che i lavori del palazzo Comunale vadano avanti felicemente come sta accadendo, per riportare quanto prima gli uffici comunali, consapevoli del fatto che questi importanti lavori di messa in sicurezza, stanno avendo un impatto su tutto il territorio”, commenta Caporali.

Il bilancio sul centro storico significa anche bilancio su un quadro generale che si profila ormai da nove anni fatto di notevoli investimenti e attività culturali funzionanti: “In nove anni l’amministrazione ha investito sul centro storico di Bibbiena circa 5 milioni di euro che diventeranno 7 il prossimo anno con il discorso di recupero di San Lorenzo che sarà ridonato alla comunità. Ma non è la sola cosa. La stessa amministrazione ha anche portato in questo ambito il Museo Archeologico che sta avendo una funzione sempre più attività nel comparto della fruizione culturale e la promozione turistica, avendo all’interno un punto informazioni funzionante e essendo stato individuato come punto di riferimento per la Via Romea Germanica. Faccio poi riferimento al Cifa, Centro Italiano della fotografia di Autore, sostenuto dal Comune, che porta a Bibbiena migliaia di turisti e appassionati. Infine, ma non per ultimo, il nostro impegno nei confronti delle piccole attività commerciali ed artigianali con il bando “Obiettivo crescita” con 41 mila euro a fondo perduto in via di erogazione che ricadranno non solo sul centro storico, ma anche sulle attività imprenditoriali del Casentino”, conclude Matteo Caporali.

Comunicato stampa Comune di Bibbiena