Nella mattinata dell’11 settembre alla presenza delle autorità civili, militari e, nello specifico, del Prefetto di Arezzo, Dott.ssa Anna Palombi; del Comandante provinciale dei Carabinieri di Arezzo, Col. Giuseppe Ligato; del Sindaco del Comune di Bibbiena, Daniele Bernardini; della presidentessa nazionale del “Soroptimist”, Dott.sa Patrizia Salmoiraghi e della Presidentessa Provinciale del “Soroptimist”, dott.ssa Carla Fani, appartenenti al Rotary Club Casentino, è stata inaugurata la stanza per le audizioni delle donne e dei minori vittime di violenza domestica.
Il progetto, denominato “Una stanza tutta per se”, è frutto di una convenzione tra il Soroptimist nazionale e il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ed è volto a mettere a disposizione delle vittime dei reati di violenza di genere un’ambiente confortevole e familiare all’interno delle Caserme dell’Arma dei Carabinieri.
La stanza inaugurata a Bibbiena è la numero 117 tra quelle istituite in tutto il territorio nazionale e la Provincia di Arezzo è la prima ad avere una seconda stanza. La prima si trova presso il Comando Provinciale dell’Arma.

Comunicato stampa
Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo
11 settembre 2018