Donne vittime di violenza: presentazione del progetto nazionale “Una stanza tutta per sé” al Park Hotel di Ponte a Poppi

Capitano Gabriele Fabian

Venerdi 12 Gennaio alle ore 21,15 presso il Park Hotel di Ponte a Poppi, si terrà una serata aperta a tutti i cittadini, relativa alla presentazione del progetto nazionale “Una stanza tutta per sé”, promosso dai Club Soroptimist International per l’accoglienza di donne vittime di violenza.
Ospiti del Rotary Club Casentino saranno la Dottoressa Carla Fani, Presidente Soroptimist Arezzo, ed il Comandante CC Bibbiena Capitano Gabriele Fabian.
In concreto si tratta di poter allestire anche in Casentino e in particolare nella caserma del Comando di Bibbiena, una stanza dedicata alle donne vittime di violenza. Per accogliere e ascoltare le donne vittime di violenza che decidono di denunciare i loro carnefici, in molte caserme italiane è stata allestita una bella stanza confortevole e protetta. La stanza nasce da un accordo tra l’Arma dei Carabinieri e i vari club Soroptimist international d’Italia affinché, nei vari comandi, grazie al contributo dei club Soroptimist locali, si possa creare uno spazio accogliente che infonda tranquillità e sicurezza nelle donne che portano alla luce le sofferenze causate loro dalla violenza fisica e psicologica inflitta da persone di famiglia o estranei.
L’incontro di venerdì 12 Gennaio servirà proprio a presentare anche nella vallata il pregevole progetto nazionale e insieme vagliare le possibilità di allestire anche sul nostro territorio la stanza “rosa”.
Il Soroptimist International è un’organizzazione senza fine di lucro di service club che riunisce donne con elevata qualificazione in ambito lavorativo, e opera attraverso progetti diretti all’avanzamento della condizione femminile, la promozione dei diritti umani, l’accettazione delle diversità, lo sviluppo e la pace.

Comunicato stampa

Poppi, 11 gennaio 2018