Dopo il principio di incendio all’asilo “Fani” i bimbi trasferiti nella materna “Fantoni”

Resteranno per alcuni giorni presso la scuola materna “Fantoni Martelli” di Stia i piccoli alunni dell’asilo nido “Alberto Fani” di Pratovecchio Stia, che in questo momento è fatto oggetto di lavori di ripristino dopo che un principio di incendio ha provocato l’altro giorno lo sviluppo di una fumata e l’annerimento di una parete. Come specifica Nicolò Caleri, Sindaco di Pratovecchio Stia, “La struttura non ha subìto danni, si tratta solo di ripulire l’ambiente e poi riprendere il normale funzionamento del nido”. Al momento del fatto l’edificio era vuoto e dunque non c’è stata necessità di evacuare l’immobile e non ci sono stati momenti di tensione. “Le famiglie – prosegue il Sindaco – sono state avvisate nel pomeriggio di martedì della mia ordinanza di chiusura, prima dalla cooperativa che fornisce il servizio e poi dal Comune, e così tutti hanno saputo cosa dovevano fare da questa mattina. Ringrazio tutti – dalle famiglie dei piccoli alunni al personale della Koinè a quello del Comune, – per la comprensione e la prontezza degli interventi, che comunque richiederanno più o meno una settimana. Grazie anche alla scuola materna Fantoni Martelli per l’ospitalità prestata in questi giorni, con il lavoro di tutti è stato possibile non interrompere il servizio, fatta eccezione per i tre piccolissimi ospiti della sezione lattanti”. Il principio d’incendio si è sviluppato per un calorifero acceso, al quale era rimasto appoggiato un golfino, che a sua volta ha propagato il fuoco ad alcuni grembiulini. Fumo, fuliggine e detriti della combustione hanno annerito una parete, “Ma le verifiche sugli impianti hanno appurato che si sono verificati solo questi danni superficiali”, conclude Caleri.

Poppi, 11 ottobre 2017