I 10 sportivi del Casentino che danno lustro alla valle! (fotogallery)

Abbiamo stilato questa gold list (rigorosamente in ordine alfabetico) in base alle nostre conoscenze. Ovviamente ci saremo dimenticati di qualcuno. Potrete segnalarci eventuali mancanze sulla nostra pagina facebook.

1. Giovanni Bartolucci

Stiano, classe 84, figlio d’arte (il padre ha giocato nelle giovanili del Milan), cresciuto calcisticamente nella Fiorentina, ha giocato anche nella Juventus e ha vinto per due anni il torneo di Viareggio con la squadra Primavera. Ha militato anche in Nazionale under. Attualmente gioca nello Scandicci.

2. Matteo Bini

Cestista poppese, classe 1994, 2 metri di altezza è cresciuto sportivamente nel Basket Poppi. La giovane Ala/centro ha giocato nel Sambuceto, ad Ortona in Serie C, e poi a Chieti in DNA per poi approdare all’Amatori Pescara in Serie B.

3. Daniele Brezzi

Mezzofondista stiano, classe 1984, dopo un passato da motocilclista e ciclista, dal 2015 si dedica esclusivamente alla corsa (trail running) ottenendo ottimi risultati: Campione toscano Uisp di corsa in salita, vittorie nella mezza maratona di Pontassieve, Trail del Borbotto, Arezzo trail e molte altre.

4. Genziana Cenni

Poppese, classe 1978, è una mezzofondista dell’UP Policiano. Campionessa di Triathlon e Duathlon, vanta numerose vittorie anche a livello internazionale. Nella foto, premiata da Linus con il riconoscimento Age Group Donna.

5. Daniele Chiarini

Bibbienese, classe 79, ha debuttato in Serie A con la Fiorentina nel 1997. In seguito ha giocato anche con Arezzo, Udinese, Pisa, Sangiovannese e molte altre squadre tra cui due team scozzesi. Attualmente milita nel Riccione in serie D.

6. Emanuele Giaccherini

Di Talla, classe 85, non ha bisogno di presentazioni. Centrocampista rapido e di talento, ha giocato nel Cesena, nella Juventus, nel Sunderland e nel Bologna. Attualmente è anche titolare della Nazionale italiana.

7. Giacomo Giovenali

Triatleta bibbienese, classe 1974, partecipa a gare di Ironman (3,8 km di nuoto, 180 km in bici e 42 km di corsa) e questo basterebbe… 3° assoluto di categoria nel 2015 in California, 4° a Portorico, nel 2015 ha partecipato al mondiale di mezzo Ironman in Austria classificandosi 41°. Nel 2016, 2° in Libano nella gara di Triathlon. Oggi è anche allenatore di vari triatleti.

8. Filippo Occhiolini

Podista e maratoneta bibbienese (ha vissuto anche a Pieve a Socana), classe 1978, vanta innumerevoli vittorie a livello provinciale e regionale. Campione regionale di corsa in salita nella Reggello- Vallombrosa e Campione toscano indoor nei 1500 m e nei 3000 solo per citarne alcuni.

9. Andrea Rossi

Pallavolista originario di Stia, classe 1989, attualmente milita nel Top Volley Latina in A1. In passato ha giocato anche a Città di Castello, a Mantova, a Cuneo e ha fatto parte della selezione nazionale di Lega under 23.

10. Letizia Savelli

Pallavolista stiana, classe 1985, ruolo Libero, ha militato in squadre di B1, B2, A2 e A1 (San Casciano, Firenze e Figline). Nel suo palmares c’è la vittoria di un campionato di B1, di un campionato di A2 e, nel 2014, di una Coppa Italia in A2.
CONDIVIDI
Articolo precedenteBrezzi e Petreni incontenibili, va a loro l’edizione 2016 del Trail del Falterona
Prossimo articoloAutomobilismo, a Strada in Casentino 1° trofeo Castel San Niccolò
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma vive e scrive a Ponte a Poppi (AR) in Casentino. Nel 2005 ha pubblicato la sua prima raccolta di racconti dal titolo “Adesso sono morto”. Nel 2006, a Castelnuovo di Garfagnana ha vinto il premio di narrativa Loris Biagioni con il racconto “La mozione del beep” e nel 2008 ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Rosso cuore, nero amore” recensito dal sito recensionelibro.it come uno dei migliori dieci esordi dell’anno. È giornalista pubblicista, dal 2009 collabora stabilmente con il magazine CasentinoPiù e dal 2013 ne è Direttore responsabile. Nel 2011, a Monselice (PD) ha vinto il premio nazionale “Il Poeta e il narratore” con il racconto “Bar Mario”. L’anno successivo, 2012, si è classificato secondo allo stesso concorso con il racconto “5 secondi”. Nel 2012 è uscito il suo secondo romanzo: “O di odio” Onirica Edizioni. “Storie e osterie” (Nicolò Caleri Editore-2013) è la sua terza pubblicazione.