La Filarmonica di Soci in trasferta a Fiuggi per un concorso bandistico nazionale

“Quando la banda passò nel cielo il sole spuntò ma il mio ragazzo era lì e allora dissi di sì la banda suona per noi, la banda suona per voi…”. Così recita una bellissima canzone della tradizione italiana interpretata dalla grande Mina. Eppure c’è tutto in questi versi che riguarda le bande, la felicità che riescono a portare o a scaturire dentro tutti noi. La Filarmonica di Soci tenta però di portarci anche un altro tipo di felicità: il 13 Maggio infatti, 41 elementi della storica banda sociana, si misureranno nel Teatro storico di Fiuggi in un concorso bandistico nazionale.
Una prima volta per la compagine di Soci dai 150 dalla nascita, quindi davvero una festa. “Il concorso – come ci dice Ede Baracchila segretaria della Filarmonica – è diviso in tre categorie e comprende 12 formazioni provenienti da tutta Italia. Alcuni pezzi sono stati scelti direttamente dal Maestro Nicholas Gelli, mentre altri sono stati assegnati dal concorso di Fiuggi. L’emozione è tanta per noi, perché è una prima volta, perché la formazione è giovanissima – più della metà dei componenti sono adolescenti – e perché il concorso di Fiuggi è molto prestigioso a livello nazionale ed esiste ormai da 20 anni”.
La mattina presto del 13 Maggio la Filarmonica di Soci partirà così “alla conquista” musicale di Fiuggi, con tanto entusiasmo e tanta voglia di esserci. “Per noi importante è far vivere ai ragazzi questa esperienza unica…il resto se arriva sarà certamente il benvenuto. Inoltre in palio ci sono strumenti nuovi e noi ne abbiamo davvero bisogno avendo una scuola di musica attiva con tanti bambini piccoli che si stanno formando”.
“Il Maestro Nicholas Gelli, concertista di livello, ha preparato con grande serietà questi ragazzi negli scorsi mesi – continua Ede Baracchi – addirittura ha suggerito una presenza costante considerata condizione essenziale per partecipare. Abbiamo realizzato delle magliette identificative per la giornata. Ora manca solo salire sul palco…”.
Un “in bocca al lupo” speciale arriva dal Sindaco Daniele Bernardini e dalla Giunta che commentano: “Noi saremo con loro con il cuore e con l’entusiasmo e con la voglia di esserci. Questi momenti servono a far sentire una comunità più coesa e, perché no, orgogliosa. L’impegno che tutti questi ragazzi mettono in ciò che fanno è bellissimo e riteniamo dia tanta forza a tutti quanti. Un grazie di cuore al Maestro Gelli per l’opportunità e a Ede Baracchi per il lavoro instancabile all’interno della Filarmonica”.
Comunicato stampa
Bibbiena, 11 maggio 2018