Parte il progetto “La valle sacra degli Etruschi”. Per valorizzare il territorio

Pieve a Socana

Si chiama “Casentino: la valle sacra degli Etruschi” un progetto – organizzato di concerto fra le amministrazioni comunali di Pratovecchio Stia, Bibbiena e Castel Focognano avvalendosi della consulenza del personale del Museo Archeologico del Casentino “Piero Albertoni” e della collaborazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di SI-GR-AR, dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino e del Parco Nazionale – che prevede l’organizzazione di varie iniziative gratuite diffuse sul territorio presso le principali evidenze archeologiche etrusche casentinesi e, in particolare: presso il santuario etrusco del Lago degli Idoli sul monte Falterona; presso il Museo Archeologico del Casentino a Bibbiena (che ospita, fra le altre cose, anche le statuette rinvenute al citato Lago degli Idoli); presso l’area archeologica etrusca di Socana (Castel Focognano) con gli splendidi resti del tempio e dell’altare sacrificale; e, infine, presso il Centro di documentazione archeologica e il sito etrusco di Poggio d’Acona a Subbiano, con le testimonianze della presenza etrusca nel basso Casentino. Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere il patrimonio archeologico in Casentino, un territorio che i rinvenimenti connotano, fin dall’epoca etrusca, come vera e propria valle sacra.

Lago degli Idoli

Il primo evento avrà luogo il 26 agosto direttamente al Lago degli Idoli con una rievocazione storica a cura del gruppo Synaulia che riproporrà musiche etrusche attraverso l’uso di strumentazioni del tempo. La seconda giornata, 2 settembre, vedrà coinvolta Pieve a Socana col magnifico santuario etrusco che farà da sfondo a una presentazione fotografica dei vecchi scavi da parte della dott.ssa Ursula Wierer della Soprintendenza e a una suggestiva rievocazione dei riti religiosi etruschi a cura dell’ass. “Il Risveglio degli Etruschi”. Il terzo evento vede coinvolti il 17 settembre EcoMuseo e Gruppo Archeologico Giano, con una camminata nella collina subbianese e una visita al sito del Trebbio presso Poggio d’Acona. Giornata conclusiva infine al Museo Archeologico del Casentino a Bibbiena dove, il 24 settembre, verrà presentato il romanzo storico “La via segreta degli Etruschi” con a seguire aperitivo con specialità enogastronomiche etrusche.
Tutti gli eventi saranno gratuiti e realizzati in collaborazione col personale del Museo Archeologico, della Coope. Oros e del Gruppo Archeologico Casentinese. Gli eventi faranno poi da parallelo alla mostra che verrà organizzata dalla Presidenza del Consiglio Regionale sul tema dei culti all’aperto e nella quale verranno esposti anche reperti provenienti dal Lago degli Idoli, in prestito proprio dal Museo Archeologico del Casentino “Piero Albertoni”.

Poppi, 09 agosto 2017