Pasta, pizza e sapori: al via in Casentino la festa della cucina italiana

L’Italian Cuisine in The World Forum si apre domenica con il mercato “Maestri del sapore” a Rassina. Bibbiena ospiterà “Pasta & pizza mondiali”, con i piatti preparati da grandi pizzaioli e chef pluristellati

CASENTINO (AR) – Trenta produttori agroalimentari e trentacinque grandi chef e pizzaioli si ritrovano in Casentino per aprire la sesta edizione dell’Italian Cuisine In The World Forum. Da domenica 18 a martedì 20 giugno, la vallata aretina diventerà il punto di riferimento dell’eccellenza della gastronomia tricolore, attraverso un ricco calendario di eventi che coinvolgeranno i migliori professionisti della cucina dall’Italia e dal mondo. L’iniziativa nasce dall’incontro tra il noto macellaio di Rassina Simone Fracassi e il presidente del network Italian Cuisine In The World Rosario Scarpato che hanno unito le forze per un ambizioso obiettivo: presentare e far assaggiare in Casentino i piatti dei migliori chef per lanciare il progetto della candidatura all’Unesco della cucina italiana all’estero come patrimonio immateriale dell’umanità.
Il programma di eventi si aprirà domenica alle 17.00 in piazza Mazzini a Rassina con il mercato “Maestri del sapore – Tradeshow” che, ad ingresso gratuito, riunirà trenta produttori agroalimentari di nicchia provenienti da tutta la penisola. Dal cioccolato piemontese al pesto genovese, dai formaggi campani ai salumi toscani, dai liquori lucani alle mostarde lombarde: per due giorni sarà possibile girare tra stand da tutta la penisola e trovare decine di sfiziosità tipiche della tradizione italiana che configureranno un mercato unico nel suo genere dove incontrare i migliori artigiani italiani e scoprire i segreti della realizzazione di tanti diversi cibi. Dalle 20.00, dopo aver visitato il mercato, sarà possibile spostarsi a Bibbiena per cenare in piazza Tarlati con le pizze e la pasta preparati da trentacinque chef pluristellati e pizzaioli che lavorano in Italia e all’estero. “Pasta & pizza mondiali – Regine di cuochi” sarà un tributo a due delle espressioni più conosciute della cucina italiana nel mondo e sarà aperto dalla presenza del capo giudice di MasterChef in Argentina Donato De Santis che intervisterà la cuoca dell’anno della Guida 2016 de L’Espresso Valeria Piccini del ristorante bistellato Da Caino. Un biglietto d’ingresso di 10 euro permetterà di assaggiare tante diverse tipologie di pizze alla pala, pizze napoletane e pizze gourmet, mentre nella serata di domenica sarà creato per la pasta un inedito connubio tra sette ristoranti della provincia di Arezzo e sette chef provenienti da Spagna, Dubai, Thailandia, India, Egitto, Argentina e Australia. «Il Casentino sarà protagonista della cucina italiana per una tre giorni veramente golosa – commenta Fracassi. – Dall’incontro diretto con i produttori e gli artigiani, all’assaggio dei migliori piatti di pizzaioli e chef da tutto il mondo: per chi ama il buon cibo, l’invito è a far tappa sia a Rassina che a Bibbiena».

Com. stampa