Un successo la pre-inaugurazione della rinnovata area archeologica Etrusca di Pieve a Socana. Sabato scorso nel pomeriggio è stata aperta straordinariamente l’area sotto cantiere per l’iniziativa che il Comune di Castel Focognano ha organizzato, insieme ai comuni di Pratovecchio-Stia e Bibbiena sul bando del consiglio regionale della Toscana “celebrazioni Etrusche”. Il cantiere proseguirà per portare a termine le ultime opere previste dal piano di valorizzazione, sopratutto per gli aspetti relativi all’illuminazione che renderà più fruibile e affascinante il sito anche con il buio. “E’ una grande soddisfazione vedere tanta gente che vive questo luogo cosi importante e particolare dal punto di vista archeologico storico e sociale”; ha detto l’assessore del Comune di Castel Focognano Elisa Sassoli. “Sabato scorso abbiamo avuto la conferma che questo sito è anche un palcoscenico naturale, dove troveranno sede altri spettacoli culturali. L’idea è che torni a essere, dopo troppo tempo, un luogo conosciuto, vissuto, fruito, apprezzato per quello che merita. Lo spettacolo “Di acqua e di terra” di Miriam Bardini è stato perfetto per Pieve a Socana, per location e per contenuti. L’immagine della bellissima abside con l’ara etrusca davanti è stata scelta da Repubblica.it per un articolo sul turismo in Italia, e questa è stata per noi una immensa soddisfazione che ci ha confermato che il lavoro tenacemente intrapreso sta avendo i risultati auspicati. Colgo l’occasione per ringraziare chi ci ha accompagnato in questo percorso, dalla soprintendenza di Arezzo, Siena, Grosseto, al museo Albertoni e il gruppo di archeologi, all’AEC illuminazione che ha aderito all’art bonus per Pieve a Socana e alla presidenza di Regione Toscana, che ci ha concesso un contributo importante per poter dare avvio al lavoro”.

Comunicato stampa
Unione dei Comuni del Casentino
Poppi, 10 settembre 2018