Un nuovo defibrillatore grazie a “Noi che Bibbiena…”

Il Presidente Daniele Maggio: “Faremo presto altre cose per Bibbiena”

Nel territorio arriva un altro Dae, il defibrillatore semi automatico, un salvavita importante per il territorio. A donarlo alla comunità è stata l’Associazione “Noi che Bibbiena…”. Con questo nuovo dispositivo Bibbiena è davvero un territorio cardiologicamente protetto con 16 Dae a disposizione di tutti in casi di necessità.

Nel 2012 l’amministrazione di Bibbiena, insieme ad altri soggetti come le Misericordie di Bibbiena e Soci e la centrale operativa del 118 di Arezzo, lanciò la campagna “Il cuore di Bibbiena”. In sostanza si trattava di dotare tutte le scuole, gli impianti sportivi, le vetture della Polizia Municipale, gli uffici comunali e le frazioni sparse nel territorio, di defibrillatori intelligenti. I soggetti che hanno promosso il progetto avevano sottoscritto un protocollo di intesa attraverso il quale si fissavano gli obiettivi progressivi attraverso i quali poter dotare queste strutture dei defibrillatori e aver svolto corsi di formazione adeguati al loro utilizzo. Gli Istituti Comprensivi, gli Istituti Superiori del Comune di Bibbiena, le associazioni sportive che svolgono la loro attività nel territorio comunale hanno mostrato un vivo interesse ed accolto la proposta con grande entusiasmo. Addirittura alcune associazioni come Noi che Bibbiena hanno cooperato concretamente all’acquisto dei defibrillatori.

L’importanza del progetto sta proprio in questo aspetto: la possibilità non solo di dotare tanti ambienti del defibrillatore, ma anche di abilitarne all’uso il personale operante nelle strutture stesse dopo un corso di formazione per il corretto utilizzo di detta strumentazione in casi di emergenza-urgenza. Nel corso del tempo moltissimi volontari sono stati formati in questa direzione. Anche l’Associazione “Noi che Bibbiena…” abiliterà una ventina di volontari.

Oggi Bibbiena si può definire, grazie a quel progetto e soprattutto alla sensibilità e solidarietà di molte associazioni e privati, un territori cardiologicamente protetto.

L’Assessore Francesca Nassini commenta: “ Grande soddisfazione per questa nuova installazione. Il cuore dei bibbienesi è davvero grande. Un grazie all’Associazione “Noi che Bibbiena…” e a tutti coloro che nel tempo si sono prodigati per rendere il nostro territorio più sicuro”.

Ecco dove si trovano ad oggi i Dae nel comune di Bibbiena:

Bibbiena – Stadio, Tennis, Piscina, Piazza Matteotti, Elementari, Medie, Comune, Centro Commerciale Palazzetto

Soci – Elementari, Medie, Borri, Stadio, Farmacia

Serravalle – Bar

Partina – Piazza principale

Com. stampa Comune di Bibbiena