Angelo Giuseppini ha sentito il bisogno di tenere alto il nome di Poppi dando vita a una nuova associazione, fondando così la F.C. Poppi, nuova realtà calcistica della nostra vallata.
I ragazzi che hanno aderito a questa nuova – idea – che ha la pretesa di tenerli insieme e farli divertire giocando sono: il portiere Brahimovic, i difensori Cazacu, Cestelli, Giorgini, Kumar, e Mortai. I centrocampisti sono: Acciai, Bini, Cariaggi, Cresci, Dini, El iorissi, Fabbri, Giuseppini, Marchi e Nassini e il bomber Bigiarini.
Renato Cariaggi, il mister, ha il compito di fornire grinta e identità alla neonata squadra, e ce la metterà tutta, come del resto è suo solito fare, a far sì che possa e debba funzionare.
Il presidente Giuseppini, grande conoscitore e amatore del calcio, ha fatto una nuova scommessa con sé stesso proponendo e proponendosi di mettere insieme una nuova e colorata squadra al solo fine di aggregazione e divertimento.
Non si fanno pronostici, dice Giuseppini, per ora abbiamo vinto perché in questo meraviglioso gruppo, fatto di ragazzi di tutta la vallata, si respira un’aria di tranquillità e voglia di stare insieme, di tutto il resto… ne parleremo a fine stagione!
Il primo appuntamento avrà luogo domani, domenica sedici settembre, alle ore 15.30 presso lo stadio comunale di San Giustino Valdarno. In bocca al lupo ragazzi e forza Poppi!

CONDIVIDI
Articolo precedenteInizia la scuola, sindaci dell’Unione preoccupati per i trasporti pubblici
Prossimo articoloUn “autunno caldo” per EcoMuseo/Mediateca: si avvia una stagione ricca di iniziative
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in frassino nel dicembre 1964. Oggi vive e lavora a Poppi con la sua famiglia, condivide un salone di parrucchieria col marito Claudio Barolo e ha due figli che ritiene i suoi “gioielli”, Lenny di 31 anni e Claudia di 13. La sua più grande passione è la scrittura, infatti Marina ha pubblicato 3 libri, due, di brevi storie che raccontano le problematiche di tutti i giorni, raccontate in maniera tale che possano dare un messaggio anche ai ragazzi più piccoli. I libri di novelle si intitolano: “le brevi novelle della Marina” e “L’uomo alla finestra”. A settembre di quest’anno ha pubblicato il suo primi romanzo dal titolo “occhi cattivi”, una storia che lancia un messaggio forte e purtroppo attuale, infatti il libro parla di abusi ai minori. Marina collabora da anni con Casentino più, un magazine locale Casentinese che l’ha aiutata ad allenare la sua scrittura, dal quale trae grande soddisfazione.