30enne di Poppi denunciata per interruzione di pubblico servizio

Il singolare episodio è accaduto a Poppi. Dallo scorso luglio, infatti, una signora di 30 anni di Poppi, per motivi ancora in via di accertamento, aveva preso l’abitudine di chiamare continuamente il numero verde di E-Distribuzione per segnalare guasti inesistenti alla distribuzione dell’energia elettrica nel suo comune. I ripetuti falsi allarmi hanno provocato un turbamento nella regolarità del servizio pubblico erogato dalla società in questione (E- distribuzione Spa è una società del gruppo Enel, ndr) che ha denunciato il fatto alle autorità competenti. La donna di Poppi è stata identificata dalla Stazione dei Carabinieri di Bibbiena e attualmente è indagata per il reato di “interruzione di pubblico servizio”.

Ultimi Articoli

La Regione finanzia 5 comuni casentinesi per la videosorveglianza

La Regione assegna a 14 comuni aretini 233.000 euro per la videosorveglianza. La Giunta raddoppia lo stanziamento dell’ottobre dello scorso anno quando furono 38 Comuni...

Bambini e sport: perché è importante e quali sono i più adatti

Lo sport fa parte della nostra cultura e quotidianità. Potente strumento in grado di abbattere ogni barriera, l'attività fisica aiuta grandi e piccoli a...

Acquisti online, i numeri del 2022: gli errori da evitare

Negli ultimi anni le abitudini degli italiani sono cambiate radicalmente, per merito del digitale, che ha spinto moltissimi consumatori a rivolgersi all'online per i...