8 marzo, una mimosa a tutte le nonne del Casentino!

CASENTINO: Lo Spi CGIL Casentino, in occasione della ricorrenza dell’8 marzo, festa internazionale della donna, ha pensato ad una iniziativa originale: un fiore per ogni donna che si trova oggi ospitata nelle strutture residenziali della vallata. “In sostanza – dice Anna Franca Rinaldelli dello SPI Cgil di vallata – martedì mattina porteremo alle circa centoventi donne che vivono nelle strutture residenziali del Casentino, un fiore per non dimenticarle e per non dimenticare il contributo affettivo e materiale che tutte loro hanno dato alle generazioni successive”. Dal sindacato dei pensionati arriva inoltre un invito a tutti indistintamente, a dedicare un po’ di tempo ai nonni e alle nonne, soprattutto in questa giornata di così alto valore simbolico. “Pensiamo infatti che una società che voglia definirsi “civile” non debba abbandonare nessuno dei suoi membri, questo è giusto da parte delle Istituzioni ma anche da ogni cittadino”. Nelle case di riposo del Casentino dunque domani spirerà forte l’odore di mimosa, pianta simbolo dell’8 marzo. Nel pomeriggio, sempre a cura dello Spi CGIL del Casentino, si svolgerà a Stia alle 15:30 presso il circolo ricreativo del centro alto-casentinese un momento di riflessione e di festa con la partecipazione delle autorità locali e di esponenti del sindacato, e con l’omaggio della mimosa a tutte le donne presenti.