A Lierna di Poppi la sagra che aiuta l’Unicef

Gli organizzatori della celebre Sagra della Ranocchia

LIERNA FESTEGGIA I 36 ANNI DI SAGRA DEVOLVENDO AD UNICEF PARTE DEGLI INTROITI

I prossimi 3, 4 e 5 Agosto il piccolo borgo montano di Lierna nel Comune di Poppi festeggia in modo speciale la 36 esima edizione della Sagra della Ranocchia. Dopo la fortunata “Festa delle bambine e dei bambini” – che si è tenuta per la prima volta in Casentino lo scorso giugno con il patrocinio di Unicef – la Pro-loco ha deciso di devolvere parte degli introiti della tradizionale festa di Agosto all’organizzazione internazionale che agisce in molti paesi del mondo per aiutare i bambini in difficoltà.

Come spiegano i giovani dirigenti del nuovo Consiglio, Massimo Galastri e Davide Visi: “Dopo il successo della festa dedicata all’infanzia, che ha avuto il patrocinio di Unicef, ci sembrava importante non perdere la tensione positiva che si era creata su questa tematica così importante; inoltre, anche nell’ottica di dare continuità al percorso, abbiamo pensato di dare un significato in più alla nostra festa di agosto, quella per cui siamo conosciuti in Casentino e non solo da ben 36 anni, ovvero la sagra della Ranocchia. Coloro che parteciperanno nei tre giorni quest’anno avranno un motivo in più, quello di dare un personale contributo ad un’organizzazione che aiuta concretamente i bambini di ben 156 paesi nel mondo, dall’alimentazione, alla vaccinazione alla cultura e integrazioni. Siamo davvero orgogliosi di poter fare un piccolo gesto in questa direzione e siamo convinti che anche coloro che prenderanno parte alla festa lo saranno di conseguenza”.

Il format della sagra non cambierà, ovvero buon cibo, cucinato con attenzione, bella ospitalità, musica dal vivo, mercatini dell’artigianato nel bellissimo centro storico fino al Castello, intrattenimento per i più piccoli e la magia di uno dei borghi più giovani della Toscana.

@proloco.lierna.1 per chi volesse saperne di più

C. stampa