A Poppi arriva “Ubuntu”, nuova tappa di Stand Up For Africa

“Ubuntu”, arte contemporanea e migranti è il titolo della mostra collettiva che il 29 ottobre, alle ore 17:30 sarà inaugurata al Castello dei Conti Guidi, Poppi. Sei artisti italiani con le loro opere raccontano di popolazioni migranti, grazie alla disponibilità e sensibilità dell’Amministrazione comunale di Poppi e in particolare all’Assessore alla Cultura Elisabetta Corazzesi. La mostra Ubuntu è parte integrante del progetto Stand Up For Africa, promosso e finanziato da Regione Toscana, Unione dei Comuni Montani del Casentino, Ecomuseo del Casentino, Comuni di Pratovecchio Stia e Poppi, Pro Loco I Tre Confini di Cetica, Associazione I Girasoli e sostenuto da Accademia di Belle Arti di Firenze, Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Museo dell’Arte della Lana, Fondazione Lombard, Associazione Pratoveteri, Istituti Comprensivi di Pratovecchio Stia, Poppi e Castel Focognano. Sei artisti italiani, Luigi Carboni, Alessio de Girolamo, Paolo Fabiani, Loredana Longo, Marco Neri, Michele Sereni, esporranno opere sul tema di condivisione e diversità, migranti e popolazioni in fuga, problematiche incalzanti del nostro tempo, cercando di fare chiarezza illuminati dalla saggezza africana e dalla parola Ubuntu, che deriva dalla lingua Nguni del Sud Africa e può essere riscritta da espressioni quali ‘umanità’ e ‘senso comune’. Artisti di diverse generazioni, si troveranno insieme nella sede espositiva del Castello di Poppi per riflettere, attraverso la loro esperienza creativa, sulle problematiche umane.
Ubuntu è un’etica o un’ideologia dell’Africa sub-Sahariana che si focalizza sulla lealtà e sulle relazioni reciproche tra persone. È un’espressione che indica “benevolenza verso il prossimo”. È una regola di vita, basata sulla compassione, il rispetto dell’altro. Appellandosi all’ubuntu si è soliti dire Umuntu ngumuntu ngabantu, “io sono ciò che sono in virtù di ciò che tutti siamo”.
Main Sponsor di Ubuntu è Borri SpA, azienda leader nel settore delle energie rinnovabili, che ha sempre dimostrato generosità verso progetti a tutela dell’ambiente, dell’arte e della cultura.
Stand Up For Africa promuove sul territorio, attraverso l’arte contemporanea, lo scambio interculturale.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa