A scuola… di solidarietà: un progetto della Scuola Secondaria di Poppi

Di Federica Cenni

Alla Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo di Poppi c’è una materia nuova… la solidarietà, quella gratuita e nobile che si traduce nell’impegno del volontariato. Il progetto, nato lo scorso anno da un’idea e dalla passione della prof.ssa Marina Biagiotti, si è concluso sabato 26 marzo, con un piccolo evento cui ha aderito, con mezzi e volontari, la Croce Rossa Italiana (CRI), per ricordare il trentennale dell’istituzione del servizio del 118.

Volontaria a sua volta con la CRI, la professoressa ha saputo appassionare e interessare i suoi alunni delle attuali classi 3A e 3B, che hanno partecipato attivamente, con pensieri e disegni. Proprio perché la solidarietà verso il prossimo, il dono disinteressato del proprio tempo a chi ne ha bisogno, non si possono insegnare a parole, la professoressa l’ha fatto con l’esempio.

Un gesto che non è passato inosservato è stato quello di arrivare all’evento di sabato in abiti civili, salvo poi indossare la sua divisa da soccorritore, quando ha agito da volontario. In quel modo ha mostrato un grande rispetto per quell’uniforme, che non è una medaglia da sfoggiare per farsi dire “bravo”, o una tenuta da lavoro, ma che si indossa esclusivamente quando stiamo donando in modo gratuito il nostro tempo, il nostro aiuto e il nostro impegno agli altri. Forse solo alcuni dei suoi alunni diventeranno a loro volta volontari, ma sicuramente tutti loro sapranno riconoscere il valore di quel dono generoso e silenzioso, che è il mettersi al servizio di chi soffre e ha bisogno.

PROGETTO DIDATTICO BIENNALE: LA CROCE ROSSA ITALIANA E IL VOLONTARIATO

Il progetto biennale si è svolto presso la Scuola Secondaria di primo grado dell’I.C. di Poppi: coinvolte le classi seconde nell’a.s. precedente e le attuali classi terze. Con la collaborazione della Croce Rossa italiana presente nel territorio, il progetto ha voluto perseguire i seguenti obiettivi:

  • Conoscere e comprendere i principi della CRI e le aree di attività
  • Conoscere e comprendere esperienze di cittadinanza attiva
  • Acquisire consapevolezza del ruolo che ognuno può svolgere all’interno della società per il bene comune
  • Promuovere interesse verso il mondo del volontariato fornendo esempi concreti

I contenuti del progetto sono stati trattati grazie al contributo di alcuni volontari di Croce Rossa ( tra i quali il Delegato Tecnico Salute Toscana): 

  • Breve storia della Croce Rossa 
  • I principi fondamentali sui quali è nata la CRI
  • Gli obiettivi attuali della CRI
  • Le esperienze vissute di volontariato e cittadinanza attiva
  • Il servizio di emergenza: il 118 celebra trenta anni ( 1992-2022)

Attraverso video, testimonianze e interventi in presenza, i volontari CRI hanno coinvolto attivamente gli alunni, che hanno potuto  vedere e  toccare con mano l’ambulanza e i presidi sanitari in essa contenuti. L’ultima fase del progetto ha previsto l’esecuzione di disegni da parte degli alunni inerenti al servizio di emergenza del 118, che proprio in questi giorni celebra il trentennale. 

La mostra di disegni realizzati dagli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di Poppi di Primo Grado ha avuto lo scopo di ringraziare tutti i soccorritori volontari.

L’entusiasmo dei ragazzi è stato tanto ed il loro lavoro è stato premiato con un Attestato di Partecipazione, donato a ciascuno di loro a conclusione del progetto. 

Ultimi Articoli

Statale 71: lavori, semafori e disagi per i pendolari

Lavori alla Gravenna: “La Regione a inizio anno aveva assicurato che non ci sarebbe stato nessun altro semaforo prima della conclusione dei lavori sul...

Al teatro Dovizi va in scena “STAGIONI”, saggio della Scuola di Teatro NATA

Sul palco del Teatro Dovizi di Bibbiena va in scena il saggio/spettacolo del gruppo della Scuola di Teatro Nata diretto da Alessandra Aricò, regista...

Una mobilitazione solidale per donare un nuovo mezzo alla Misericordia di Bibbiena

Il progetto, dal titolo “Muoversi & Non Solo”, è promosso dalla Eventi Sociali per sviluppare servizi sociosanitari. Il coinvolgimento delle aziende e degli imprenditori...