Accoglienza, integrazione e successo scolastico dei bambini immigrati: oggi il seminario di “Scuola con vista”

E’ in programma nella giornata di oggi, dalle 17 alle 19, il seminario conclusivo di “Scuola con vista”, il progetto promosso da Oxfam Italia Intercultura in collaborazione con l’Unione dei Comuni Montani del Casentino. Il percorso è finalizzato all’accoglienza, all’integrazione e al successo scolastico dei bambini immigrati attraverso l’attivazione del servizio di mediazione culturale che coinvolge i docenti, i dirigenti scolastici e le famiglie, e mediante lo svolgimento di attività di formazione, intercultura e di orientamento scolastico utilizzate da tutte le scuole di ogni ordine e grado della provincia di Arezzo.

Il seminario conclusivo del progetto, in programma oggi, prenderà il via alle 17 con i saluti istituzionali della presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino Eleonora Ducci, seguiti dall’introduzione della responsabile dei servizi sociali dell’Ente Daniela Nocentini. Seguirà un intervento sui “passaggi e gli strumenti per accompagnare” a cura di Paola Giani presidente di “Il Nostro Pianeta”un passaggio di presentazione delle attività previste da “Scuola con Vista 2022” a cura di Francesca Terenzi di “Oxfam Italia” e un approfondimento sulla normativa e le proposte per una didattica inclusivaa cura di Francesca Carioni, docente referente per l’adozione e responsabile della scuola per l’associazione “ItaliaAdozioni”. Il seminario terminerà con un dibattito e con le conclusioni di Giovanna Tizzi di Oxfam Italia Intercultura.

Sarà possibile seguire l’iniziativa sulla piattaforma Zoom al link:
https://us06web.zoom.us/j/89570538611?pwd=Y0FXWWdXa3ZNSCtJK2ZaZGdDbHZxQT09
Al centro del progetto promosso dallUnione dei Comuni e Oxfam, cè l’educazione inclusiva vista come equità e giustizia sociale nei confronti dei soggetti più vulnerabili che vivono in condizioni sociali, economiche e culturali di povertà e marginalizzazione: minori italiani e stranieri a rischio di dispersione scolastica e fuori dal sistema della formazione e del mondo del lavoro, famiglie in condizioni di fragilità e povertà e più in generale soggetti e fasce di popolazione a rischio di esclusione sociale. 

Ultimi Articoli

Attenzione rallentare. In questo paese i bambini giocano ancora per strada

“Attenzione rallentare. In questo paese i bambini giocano ancora per strada”. E’ questo il messaggio che riporta il cartello che l’amministrazione di Bibbiena sta...

Da Poppi a Caorle per partecipare al campionato italiano: Miriam Nanuti gareggerà nella disciplina del salto in alto

La giovane Nanuti Miriam Cristina del gruppo Atletica Casentino Poppi, è stata convocata nella rappresentativa Toscana per la specialità di salto in alto e...

Proteggere le foreste casentinesi dai cambiamenti climatici: ecco il progetto che punta a dare una svolta

Un’intera giornata dedicata al progetto Life Systemic, promossa dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino al fine di proteggere le foreste del territorio dai sempre...