Aggiornamenti sul coronavirus dopo la riunione con i vertici della Asl Toscana Sud-Est

Ieri si è tenuta la riunione con i vertici della Asl Toscana Sud-Est per tutti i sindaci dei territori afferenti. Era presente il Sindaco Filippo Vagnoli che intende informare in modo chiaro e trasparente tutti i cittadini del suo comune.

Questi i punti e le indicazioni emerse dall’incontro.

Innanzitutto al momento non ci sono casi nella nostra zona sanitaria ovvero quella della Asl Toscana Sud-est. Siena, Grosseto ed Arezzo. Un punto estremamente importante riguarda i comportamenti da tenere in caso di febbre. Coloro che hanno la febbre devono chiamare il medico di famiglia o il pediatra di libera scelta ma non devono assolutamente recarsi in ospedale.

Spetta al medico di famiglia che raccoglie la telefonata, indagare la situazione e decidere il da farsi.

La visita viene fatta come per qualsiasi normale influenza e se a quel punto ritiene che ci possa essere un sospetto contagio da Covid-19, chiama il 118 e a quel punto il paziente con tutte le precauzioni necessarie, verrà portato nei percorsi dedicati presso l’ospedale di destinazione.

-Chi rientra dalle zone focolaio deve chiamare il numero 800579579

Invece per informazioni generali c’è il numero della regione 800556060 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15)

Per coloro che hanno attualmente familiari in ospedale (per patologie diverse dal Coronavirus), le visite ospedaliere al momento sono garantite, con l’ingresso di 1 persona per paziente.

Nei prossimi giorni saranno adibite le tende di pre-triage in tutti gli ospedali della Toscana Sud.

Viene inoltre confermata la centralità del Sindaco in questo momento in questi termini: se il Dipartimento di prevenzione della ASL ritiene indispensabile la quarantena, adotta il provvedimento e lo trasmette al Sindaco competente, che in qualità di autorità sanitaria, la fa propria emettendo un’ordinanza, che viene subito trasmessa alla Prefettura.

Hotel e strutture ricettive non possono accettare le prenotazioni provenienti dai comuni focolai (Vo’ Euganeo,Codogno,Castiglione d’Adda,Casalpusterlengo,Fombio,Maleo,Somaglia,Bertonico,Terranova dei Passerini,Castelgerundo,San Fiorano)

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Cerco di informare in tempo reale tutti i cittadini perché ritengo che tutti debbano, in modo molto ordinato e senza allarmismi ingiustificati, attenersi a queste regole. Si tratta di indicazioni molto semplici ma efficaci che ci consentono come autorità ed istituzioni, di tenere la situazione sotto controllo e in un clima di assolta tranquillità. L’appello alla tranquillità lo ribadisco ancora perché non servono follie di massa che, semmai, non fanno altro che rendere il lavoro nostro e degli operatori sanitari in prima linea molto complicato”.

C. stampa

Ultimi Articoli

Casentino: rintracciata l’adolescente scomparsa alcuni giorni fa

Il 25 giugno scorso i carabinieri di Badia Prataglia si sono attivati per le ricerche di una minore, una adolescente che si era allontanata...

Il Ministero dello Sviluppo Economico risponde agli alunni della Primaria di Poppi

“Cari ragazzi, sono il capo segreteria tecnica del Ministro Giorgetti e sono stata felice di aver ricevuto la vostra e-mail che dimostra tutto il...

Gianni Gori: dall’oro a Naturalmente Pianoforte

L’imprenditore aretino che vede nell’alternanza scuola lavoro un importante valore aggiunto. Gianni Gori, presidente di Graziella Group, sostiene Naturalmente Pianoforte attraverso la donazione di un...