Al via i lavori del nuovo Ambito Turistico Omogeneo del Casentino

Officine Capodarno

Il primo Living Lab è in programma il 25 novembre a Stia 

 

Arezzo 14 Novembre 2019  – Al via i lavori del nuovo Ambito Turistico Omogeneo del Casentino. Il primo appuntamento è fissato per il 25 novembre alle Officine Capodarno, in Via Vittorio Veneto n. 12, a Stia.

L’incontro si svilupperà in forma di “Living Lab”, un vero e proprio laboratorio rivolto a tutti gli  operatori dell’Ambito che si occupano di turismo, direttamente o indirettamente. I lavori si articoleranno in due sessioni da 4 ore ciascuna, una al mattino e una al pomeriggio. 

Durante ciascuna sessione verranno presentati il nuovo ATO, il piano di lavoro per il 2020 e verrà fatta un’analisi del prodotto turistico, in termini di esperienze e servizi. Entrambe le sessione ci concluderanno con la presentazione dei risultati. 

Il Living Lab è aperto a tutti gli operatori del settore dell’ATO Casentino. E’ obbligatoria la registrazione, scegliendo tra l’appuntamento del mattino e quello del pomeriggio. 

Per iscriversi occorre inviare una mail all’indirizzo ato@casentino.toscana.it, entro e non oltre il 20 novembre.

L’incontro del 25 novembre sarà il primo di cinque Living Labs che avranno come obiettivo quello di programmare l’offerta turistica del Casentino attraverso l’apporto continuativo di tutti i soggetti interessati, sia pubblici che privati.

Se infatti la strategia del nuovo Ambito è stata individuata dai soggetti gestori (The Plus Planet, Centro Studi Turistici Firenze e WML International Services srl), in collaborazione con le amministrazioni comunali e l’agenzia Toscana Promozione Turistica, i Living Labs serviranno a rendere operativo il piano sulla base delle reali esigenze del territorio e della tipologia di offerta turistica che il Casentino può offrire. 

Il modello del Living Lab consentirà di coinvolgere i partecipanti non solo in qualità di osservatori ma di veri e propri attori delle scelte, facendoli contribuire così alla progettazione dei prodotti turistici della nuova destinazione.

Comunicato stampa