Alle Officine Capodarno le visite di monitoraggio del Progetto LIFE WetFlyAmphibia

ALLE OFFICINE CAPODARNO LE VISITE DI MONITORAGGIO DEL PROGETTO LIFE WETFLYAMBPHIBIA

In questi giorni a Officine Capodarno, si è tenuto il monitoraggio annuale sul Progetto LIFE WetFlyAmphibia, un progetto di conservazione di specie protette di anfibi e farfalle nel Parco Nazionale, cofinanziato dall’Unione Europea.

Il percorso è iniziato nel 2015 e che si concluderà proprio in questo anno.

Le visite di monitoraggio vengono programmate annualmente da parte della Commissione Europea, per verificare il buon avanzamento del progetto.

Nel primo giorno di monitoraggio, presso l’aula magna di Officine, è stato fatto un workshop tecnico scientifico sullo stato di avanzamento del progetto e sui risultati conseguiti. Temi trattati: buone pratiche di esecuzione, accordi con i concessionari di pascolo per la manutenzione, coinvolgimento fattivo delle istituzioni pubbliche per la loro gestione.

Al workshop è seguita una visita sul campo degli interventi effettuati.

Il progetto Life vede il coinvolgimento del Parco come coordinatore e dei Carabinieri forestali Reparto Biodiversità di Pratovecchio e Unione dei Comuni montani del Casentino per la realizzazione di una parte consistente di interventi sul campo. Partecipano poi l’Università di Bologna e quella di Pavia per i monitoraggi degli habitat di ambiente umido. DREAm Italia, come partner tecnico, è responsabile per il coordinamento e la gestione delle attività di realizzazione delle opere e dei monitoraggi.

Il progetto è finalizzato  al miglioramento dello stato di conservazione delle popolazioni di anfibi e farfalle  di interesse comunitario, presenti negli habitat di aree aperte umide nell’ambito di una delle aree forestali più pregiate d’Europa, ovvero il Parco nazionale delle foreste casentinesi.