Alternanza scuola-lavoro: 12 ragazzi delle superiori a “Naturalmente pianoforte”

Dodici giovani ragazzi delle terze del Liceo Scientifico Galilei di Poppi concluderanno questa settimana una prima parte del percorso di alternanza scuola lavoro con l’Associazione Pratoveteri di Pratovecchio.
Un percorso unico che si concretizzerà in un festival “dentro il festival” nel contesto di Naturalmente Pianoforte nella prossima edizione di luglio.
Il progetto, che porterà i ragazzi ad acquisire competenze significative sull’organizzazione di eventi culturali di qualità, è stato sostenuto dall’Associazione di imprenditori “Prospettiva Casentino”.

La definizione di un bilancio, la redazione di un programma, il contatto con fornitori vari e artisti, l’attuazione di un paino di sicurezza, l’organizzazione architettonica di uno spazio, la scrittura di documenti – da quelli tecnici a cose più creative- il rapporto con gli enti locali, l’organizzazione di un ufficio stampa, questi gli aspetti preminenti di cui faranno tesoro gli studenti del Galilei in questa sperimentazione esclusiva di alternanza che avrà ricadute concrete sul territorio e soprattutto sulla manifestazione che un gruppo di tenaci cittadini di Pratovecchio ha fatto diventare un punto di riferimento culturale per la vallata del Casentino.

Sono stati proprio coloro che hanno inventato il miracolo “Naturalmente Pianoforte” a spiegare in poche parole il motivo della proposta: “Siamo tutti volontari che donano il loro tempo a qualcosa che è diventato davvero grande e importante. Vorremmo, con questo progetto, poter coltivare un terreno fertile per dare un lungo futuro alla manifestazione. Grazie a Prospettiva Casentino per aver capito e accolto la nostra proposta”.

In sostanza a luglio, all’interno di “Naturalmente Pianoforte”, i ragazzi del Liceo organizzeranno il loro festival in uno spazio assegnato e con le commistioni musicali da loro preferite, partendo dal basso.

Ieri, terzo giorno di alternanza, i ragazzi hanno avuto l’onere e la possibilità di incontrare due personaggi significativi, Enzo Gentile Enzo Gentile un giornalista, scrittore e critico musicale italiano e Direttore Artistico di Naturalmente Pianoforte e Luca Garrò, giornalista musicale con esperienza decennale, scrive e ha scritto per alcune delle riviste musicali più note del nostro paese curatore di Kilowatt Festival di Sansepolcro. All’incontro hanno partecipato anche Giovanni Basagni Presidente di “Prospettiva Casentino” e Denise Vangelisti membro del Direttivo della stessa associazione i quali hanno evidenziato l’importanza di questo percorso in termini non solo di “esperienza”, ma anche di competenze acquisite.
Enzo Gentile, scherzando sul fatto di “aver preferito Pratovecchio e soprattutto l’incontro con i ragazzi ad una intervista per il Festival di San Remo”, ha fatto un apprezzamento sulla preparazione dei lieceali di Poppi, sul loro coinvolgimento parlando di un “terreno molto fertile nel quale nasceranno idee di innovazione anche per Naturalmente Pianoforte”.
Luca Garrò ha sostenuto i giovani dicendo loro di non smettere di lavorare, di impegnarsi anche nella musica come moltissimi di loro stanno già facendo “perché il luogo non conta, essere in provincia piuttosto che in una città non pesa sulla qualità di ciò che farete, la provincia non è un limite, e questo festival ne è la dimostrazione”.

Sulla scorta di questi stimoli Giovanni Basagni ha lasciato al lavoro i ragazzi dicendo loro: “Rimanete curiosi, perché è solo così che riuscirete a ripensare in modo nuovo ciò che vi circonda”.

Dal Liceo Scientifico, in particolare dalla Professoressa Donatella Agnolucci che si occupa di Alternanza all’interno dell’istituto poppese commenta: “Progetto coinvolgente, completo perché gli studenti sono coinvolti in tutti gli aspetti dell’evento (culturale, bilancio, sponsor, ristorazione, logistico…). Dopo questa settimana di formazione a giugno saranno implicati nella parte organizzativa e a luglio nella gestione di uno spazio specifico dedicato ai Più giovani all’interno dell’evento principale; un’occasione unica data a questi ragazzi e al Liceo”.

Comunicato stampa, 25 gennaio 2018