Anche Coop Alto Casentino a fianco della popolazioni terremotate

Si moltiplicano anche nella nostra vallata le iniziative e le operazioni a favore dei territori colpiti dal terremoto e dalle fortissime nevicate delle scorse settimane. Anche la Coop Alto Casentino ha intrapreso un progetto per sostenere le popolazioni del Centro Italia che vivono un lungo momento particolarmente drammatico. “In collaborazione con altre cooperative associate – dicono dalla sede di Pratovecchio Stia – abbiamo deciso di prenderci cura della piccola frazione di San Pellegrino, nel Comune di Norcia, duramente colpita dal sisma di agosto e dalle recenti fortissime nevicate. Mercoledì 25 gennaio siamo partiti per san Pellegrino con un carico di abbigliamento e calzature invernali, merce nuova e consegnata personalmente dai responsabili di Coop Alto Casentino nella piccola frazione umbra”. Quel primo contatto non resterà l’unico. “Il nostro impegno è quello di iniziare un percorso di aiuto costante rivolto sia ai singoli individui che a diverse piccole aziende. Queste ultime hanno un urgente bisogno di potersi risollevare riuscendo a piazzare i loro prodotti sul mercato. Per questo procederemo con l’acquisto di beni che poi i nostri clienti troveranno nei nostri punti vendita”. Questo l’impegno che il presidente Morando Loppi e il direttore commerciale Sonia Cattivera porteranno avanti, con l’approvazione del consiglio di amministrazione; la volontà espressa è quella di rimanere sensibili, nel tempo, alle necessità che mano a mano si presenteranno nella piccola frazione, dove molti abitanti e imprese hanno perso tutto. Imminente il prossimo viaggio nella zona: “Venerdì 3 febbraio – conclude la nota di Coop Alto Casentino – andremo a visitare con lo stesso spirito alcune aziende di Amatrice, con le quali siamo entrati in contatto per iniziare una collaborazione commerciale per la vendita di prodotti tipici di quel territorio”.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa