Anche il Sindaco Tellini all’incontro con il Premier Gentiloni

Ci sarà anche il Sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini lunedì prossimo 20 novembre a Volpedo, in provincia di Alessandria, per l’incontro dei Sindaci dei piccoli Comuni con il premier Paolo Gentiloni, voluto all’indomani dell’approvazione della Legge contenente le “Misure per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli Comuni, e disposizioni per la riqualificazione e il recupero dei centri storici”. Oltre al Presidente del Consiglio dei Ministri, ci saranno l’On. Ermete Realacci, primo firmatario della Legge, il relatore alla Camera Enrico Borghi e il Presidente dell‘ANCI Nazionale Antonio De Caro. A far gli onori di casa sarà Giancarlo Filippo Pio Caldone, Sindaco di Volpedo, paese del Quarto Stato, il famoso dipinto di Giuseppe Pellizza.
L’approvazione della legge giunta il 6 ottobre scorso è frutto di un lungo impegno ma è solo un primo passo. “Si tratta ora – dice Tellini – di rendere operative le misure previste tramite un confronto serrato con il Governo, le Regioni, i soggetti individuati dalle norme. A cominciare dalla difesa dei servizi essenziali alle comunità e dagli investimenti nelle nuove tecnologie”. Sul tavolo dunque i temi dei servizi principali: “Sanità, trasporti, istruzione, innovazione. In questi settori oggi i piccoli Comuni sono costretti a pagare dazio. L’inventiva e l’operosità unite alla sobrietà della gente di montagna hanno aiutato i piccoli centri a tenere il passo ma da soli non ce la facciamo più. Troppo tempo e troppi soldi sono stati sottratti da qui e utilizzati a beneficio dei grandi bacini, di cittadini ma soprattutto di voti. La politica non perda questo contatto con la base, certi segnali dell’elettorato stanno arrivando copiosamente”. Da dove ripartire per valorizzare? “Ho detto in altri tempi che lo Stato, se i soldi per far morire i Comuni attraverso le fusioni ce li ha, glieli deve dare invece per farli viverre. Ecco perché ora bisogna consolidare un cambio di atteggiamento delle Istituzioni e della politica nei confronti dei territori, delle comunità e dei piccoli comuni, che non sono un peso del passato ma una risorsa per il futuro”.

Poppi, 16 novembre 2017