Anche le scuole di Castel Focognano aderiscono al progetto educativo “Plastic Free” di Nuove Acque

Distribuite 90 borracce nelle scuole di Rassina.

Nella mattinata di ieri Nuove Acque ha distribuito 90 borracce agli studenti dell’Istituto Comprensivo Guido Monaco di Rassina. Le borracce in acciaio inox, sostenibili e riutilizzabili, sono state consegnate ai ragazzi delle quinte della scuola primaria e delle terze della secondaria di primo grado con l’obiettivo di favorire un uso consapevole dell’acqua del rubinetto e allo stesso tempo una limitazione all’uso della plastica nella vita di tutti giorni, anche sui banchi di scuola. A fare gli onori di casa, oltre agli studenti, una rappresentanza del corpo docente che ha accolto il sindaco Lorenzo Ricci e l’assessore alla cultura Rosetta Chianucci. Per Nuove Acque invece era presente il presidente Paolo Nannini, il consigliere Graziano Agostini e l’operatrice Flavia Tei. Il progetto punta a garantire agli studenti una conoscenza del ciclo dell’acqua e dei principi di salvaguardia ambientale mediante lezioni in classe tenute direttamente dal corpo docente durante tutto l’anno, affinché la sensibilità sul risparmio idrico sia parte integrante del curriculum di studio di ogni ragazzo. “Si tratta di un’iniziativa importante – ha dichiarato il sindaco Ricci – è fondamentale sensibilizzare i nostri studenti e lanciare un messaggio importante per l’ambiente in modo che il cambiamento delle nostre abitudine inizi già nell’età scolastica”.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa

Ultimi Articoli

Dodecaedro: una serata di musica e storie al Teatro Dovizi di Bibbiena

Si terrà martedì 13 dicembre, alle ore 21:00, al Teatro Dovizi di Bibbiena, la presentazione del libro/cd Dodecaedro. Un vero e proprio “concept album”...

Il Natale nel comune di Bibbiena: le iniziative

“Il Natale nel territorio di Bibbiena sarà intimo e all’insegna della tradizione e dello stare insieme. Ringrazio tutte le associazioni, le parrocchie ed i...

Chiude lo storico Bar Bibbiena: la lettera di un gruppo di amici

I bar sono luoghi di socialità. Da sempre. Con la pandemia questi spazi aperti di incontro tra generazioni, avamposti delle nostre piccole frontiere, hanno...