Approvato il progetto esecutivo della nuova scuola materna di Pratovecchio Stia: quasi 2 milioni l’investimento

L’amministrazione comunale di Pratovecchio Stia ha approvato il progetto che prevede la realizzazione della nuova scuola materna, con un investimento di quasi 2 milioni di euro. Secondo il programma previsto dall’amministrazione, l’affidamento dei lavori avverrà in autunno e già da settembre 2021 i bambini potranno essere trasferiti nella nuova struttura. Il progetto prevede 4 sezioni di massimo 30 alunni, con la possibilità di realizzare, laddove ce ne fosse bisogno, una quinta sezione, per la quale saranno già previste le fondazioni e le necessarie predisposizioni. Secondo lo schema modulare di costruzione infatti, ogni “modulo-sezione” comprende aula, spogliatoio, bagni e deposito, per un totale di 135 metri quadrati. Oltre a 4 sezioni, la scuola prevede altri spazi per attività speciali, pratiche libere, nonché due uffici per la direzione e la segreteria e gli spazi di cucina e mensa, per un totale di 980 metri quadrati di superficie. “Si tratta dell’intervento più rilevante dell’intera legislatura che rende tutti noi particolarmente orgogliosi del lavoro svolto fin da quando decidemmo di acquistare all’asta il terreno dietro le scuole – ha spiegato il sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri – voglio quindi ringraziare nuovamente i consiglieri che mi hanno affiancato in entrambe le legislature condividendo con me questa visione, e tutti i tecnici del comune e i progettisti che ci hanno accompagnato e che continueranno ad accompagnarci in questo lungo e bellissimo percorso, che vedrà la nascita di una nuova struttura moderna, funzionale e perfettamente integrata nel contesto paesaggistico e urbanistico circostante. La volontà dell’amministrazione è quella di utilizzare la cucina della nuova struttura per servire anche la scuola primaria e l’asilo nido, realizzando anche gli eventuali collegamenti esterni necessari. In tal senso visto che la regione sta incentivando la realizzazione di progettualità 0-6 anni, sono allo studio collegamenti sia didattici che strutturali tra l’attuale asilo nido e la nuova scuola dell’infanzia”. L’intervento si pone quindi nell’ottica di completare il progetto della cittadella scolastica avviato dalle precedenti amministrazioni di Pratovecchio e Stia già prima delle fusione dei due comuni, a dimostrazione che la continuità amministrativa su progetti di questa dimensione è la chiave per produrre i migliori risultati. Il progetto vedrà inoltre la centralità dell’elemento naturalistico, prevedendo la completa accessibilità degli spazi esterni, così da offrire la possibilità di estendere la didattica quotidiana all’ambiente naturale e agli spazi verdi. “Una volta terminata la costruzione della scuola, la volontà dell’amministrazione è anche quella di reperire fondi per la sistemazione a parco fluviale dell’area circostante, tra l’altro già attraversata dalla ciclopista – ha concluso Caleri – la struttura portante in legno e l’uso delle vetrate renderanno palpabile l’apporto degli elementi naturali e della luce all’interno degli ambienti. Ci auguriamo davvero che l’avvio dei lavori ci aiuti a continuare a lanciare lo sguardo verso il futuro, immaginando momenti migliori di quello che stiamo attraversando. D’altronde il grande potere dei bambini è proprio questo: dare ai grandi la forza di essere ottimisti e costruire un futuro migliore per loro e per noi tutti”.

Comunicato stampa