Assistenza socio-educativa: l’Unione dei Comuni riattiva i servizi e li proroga fino al 30 giugno

Riprendono i servizi di assistenza specialistica a favore degli alunni disabili e dei minori in carico al servizio sociale professionale. Riattivati anche i servizi di assistenza domiciliare, che tuttavia nella quasi totalità dei casi non sono stati interrotti a seguito dell’emergenza Covid – 19. Ma l’Unione dei Comuni Montani del Casentino in questo periodo di particolare difficoltà, ha deciso di attivare anche due nuovi percorsi assistenziali, in collaborazione con le assistenti sociali dell’Ente. Tutti i servizi sono stati prorogati fino al 30 giugno, quindi oltre la chiusura della didattica a distanza. “Riteniamo che sia fondamentale far sentire la nostra presenza in un momento di così grande difficoltà, soprattutto per gli alunni più fragili – ha dichiarato l’assessore al sociale nell’Ente Eleonora Ducci – i servizi sono prorogati fino al 30 giugno in modo da recuperare tutto quello che a causa dell’emergenza sanitaria non è stato fatto, dimostrando così vicinanza alle famiglie anche oltre la fine della didattica a distanza”.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa