Bibbiena, 12 cantieri aperti per 8 milioni di euro di investimento

Filippo Vagnoli Sindaco di Bibbiena

Il Sindaco: “Un momento storico per Bibbiena e il suo territorio”

“Bibbiena sta vivendo un momento storico di passaggio molto significativo, fatto di tanti cantieri che miglioreranno la vita delle persone, che attiveranno piccole economie circolari, che faranno da volano per una nuova stagione. Nonostante pandemia siamo riusciti ad attivare tanti cantieri, la ripartenza si fa anche così”.

Il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli annuncia così l’attuale situazione di un territorio “in movimento” con ben 12 cantieri attivi e 8 milioni di investimenti, ottenuti in gran parte grazie ad un’attenta attività progettuale voluta da tempo da questa amministrazione, attraverso la quale si riescono ad intercettare risorse emesse attraverso bandi statali, regionali ed europei.

Il Sindaco ritorna sui cantieri dicendo: “Sono in via di conclusione i lavori di adeguamento  del Teatro Dovizi, punto imprescindibile per la cultura e quindi per la comunità. Vogliamo ripartire anche da qui, dando forza alla cultura.

Anche sui lavori di adeguamento sismico del Palazzo comunale siamo in dirittura di arrivo. Entro l’anno torneremo ad abitare questo luogo ed il centro storico.

Stiamo portando avanti i lavori al chiostro di San Lorenzo, cuore del centro storico. Ma tutto questo non ci ha impedito di investire anche sulle frazioni, e sui dissesti idrogeologici che purtroppo hanno colpito il nostro territorio come la frana a Serravalle o la messa in sicurezza della strada di accesso al paese di Terrossola.

Le scuole sono sempre al centro della nostra attenzione: abbiamo in corso l’efficientamento energetico della scuola media di Bibbiena, la costruzione dell’Infanzia di Soci e una serie di piccole manutenzioni per il rientro sicuro in aula.

L’efficienza energetica e l’attenzione per l’ambiente e le generazioni future riguarda anche l’impiantistica sportiva con come pala tennis e piscina comunale. Vorrei concludere rammentando i lavori in Piazza Grande e le asfaltature per rendere più sicure e agevoli le nostre strade”.

L’Assessore ai lavori pubblici Matteo Caporali conclude dicendo: “Vorrei tornare sul concetto di organizzazione interna, vorrei evidenziare il grande lavoro che stanno facendo i nostri uffici, senza i quali non sarebbe stato possibile tutto questo. Come amministrazione abbiamo creduto e fortemente voluto un’attività progettuale molto spinta ed indirizzata che ci consentisse di intercettare in maniera coerente i fondi a disposizione dei comuni. Ma senza la disponibilità senza riserva dei nostri tecnici, ingegneri e progettisti, questo non sarebbe stato possibile. Oggi le amministrazioni non possono dare risposte adeguate ai territori senza questa attività strategica”.