Bibbiena, 4 cantieri e un centro storico

Nel centro storico di Bibbiena sono in atto importanti lavori di messa in sicurezza e ristrutturazione di immobili di grande importanza storica e logistica quali la casa comunale di Palazzo Niccolini e il Convento di san Lorenzo.

A breve ne verranno attivati altri due, ovvero l’adeguamento antincendio del Teatro Dovizi e la messa in sicurezza del muro di Piazza Tarlati.

Il Sindaco di Bibbiena e il Vice Sindaco Matteo Caporali commentano: “Per il centro storico questo momento richiede ancora un po’ di pazienza, ma la posta in gioco è alta, ovvero un luogo di importanza strategica che sta per vivere una nuova Primavera di bellezza. La speranza è che tutto questo possa vedere la luce entro la stagione invernale. Tutto sta procedendo per il meglio e questo può essere un obiettivo raggiungibile. Ogni intervento ha un peso notevole sulla vivibilità e la ripresa delle attività culturali, sociali e commerciali del comune”.

L’investimento complessivo per questi quattro cantieri è di oltre 2 milioni e mezzo.

A Palazzo Niccolini, sede del Comune di Bibbiena, è in atto un complesso percorso di messa in sicurezza a livello sismico della struttura la cui conclusione è legata anche alla realizzazione della palestra di Viale Michelangelo che sorgerà proprio nell’attuale sede provvisoria del Comune.

Per San Lorenzo sono in atto lavori urgenti al tetto e al chiostro che consentiranno di non perdere una struttura che ha conosciuto il peso del tempo e dell’incuria e che sta vedendo la luce proprio grazie a questi lavori di “salvataggio” dell’intero complesso.

L’intervento al Teatro Dovizi riguarda degli adeguamenti necessari all’utilizzo stesso della struttura destinata ad ospitare spettacoli teatrali di qualità.

Il muro di Piazza Tarlati dovrà essere oggetto di un corposo lavoro di messa in sicurezza, trattandosi di un luogo di passaggio molto frequentato che conduce alla Biblioteca Giovannini.

Sindaco e Vice Sindaco concludono: “Siamo perfettamente consapevoli del disagio che certe situazioni apportano a residenti e commercianti, ma è chiaro che per un territorio come il nostro guardare al futuro è essenziale, soprattutto in questo momento. Questi quattro importanti cantieri cambieranno radicalmente la vivibilità del centro storico, la sua sicurezza, la sua capacità di essere centro di cultura, socialità e attrattiva turistica. Facciamo un appello al senso di appartenenza e alla sensibilità di tutti per riuscire anche in questa impresa”. 

Comunicato stampa comune di Bibbiena

Ultimi Articoli

Al via i lavori di ampliamento dell’asilo nido di Poppi

Ci saranno altri 20 posti disponibili di cui 6 per lattanti  Poppi (AR) - Hanno preso ufficialmente il via i lavori di realizzazione dell’ampliamento della...

Gli alunni dell’IC Alto Casentino in partenza sul treno della memoria: destinazione Auschwitz

Sette giorni di viaggio sulle tracce della memoria Pratovecchio Stia (AR) - Sono 28 gli studenti della Secondaria di primo grado dell’IC “Alto Casentino” che...

Al via il progetto rivolto ai giovani inoccupati e promosso dall’Unione dei Comuni del Casentino

Tante le azioni messe in campo per i giovani L’Unione dei Comuni Montani del Casentino ha dato il via al progetto con cui ha vinto...