Bibbiena: Approvazione bilancio di previsione 2017

Nella seduta del Consiglio Comunale di Mercoledì 28 Marzo è stato approvato il Bilancio di Previsione 2017.
“Grande soddisfazione – ha commentato l’Assessore competente Filippo Vagnoli – per essere riusciti a mantenere, grazie ad una gestione oculata, tutti i servizi attivati nel tempo”.
Ma vediamo nel dettaglio cosa è previsto nel documento.
Il Bilancio di previsione è diviso in due ambiti. La prima è la parte corrente ed è quella destinata ai servizi. Quello di Bibbiena è un bilancio che sfiora i 10 milioni di euro e comprende il sociale, le scuole ed i servizi accessori alle stesse, la cultura ed il sostegno allo sport e al tessuto associazionistico del territorio, oltre che le manutenzioni che occupano uno spazio assolutamente significativo.
Poi ci sono gli investimenti veri e propri. L’Assessore Vagnoli commenta: “Anche quest’anno sono previsti 2 milioni di euro di investimenti, in linea con gli anni precedenti. Dal 2009 ad oggi, infatti, questa amministrazione ha realizzato oltre 15 milioni di euro di investimenti e questo grazie anche ad un lavoro continuo sulla progettazione e quindi il reperimento fondi”.
Nel Consiglio comunale sono state anche proposte e approvate importanti variazioni ad alcuni regolamenti tributari. Innanzitutto la tassa occupazione suolo pubblico (COSAP) vedrà introdotta l’esenzione dal pagamento per occupazioni fino a 40 metri quadrati per interventi di attività edilizia su qualsiasi fabbricato e per attività commerciale dei bar ristoranti alberghi nei centri storici di Bibbiena – Soci – Partina e in tutte le altre frazioni comunali. Parimenti è stata approvata una riduzione del 50% del canone dovuto per occupazioni temporanee fino ad massimo di mq.40 di suolo pubblico occupato, effettuate da titolari di bar, ristoranti e alberghi nel restante territorio comunale.
Il Comune di Bibbiena è uno dei comuni più virtuosi della provincia, a questo proposito Vagnoli commenta: “Quando siamo entrati come amministrazione, abbiamo trovato più di 6 milioni di passivi oggi ridotti di oltre il 50%; questo ci consente di pensare a progetti importanti per il territorio come la scuola dell’Infanzia di Soci, oppure le manutenzioni delle frazioni sulle quali investiremo più 200 mila euro. Ricordo che è stato lo stesso Ministero dell’Economia a riconoscere Bibbiena al 92 esimo posto a livello nazionale per la velocità di pagamenti, aspetto oggi essenziale”.

COMUNE DI BIBBIENA – Comunicato Stampa