Bibbiena, arrivata la risposta di D’Urso sull’utilizzo delle sale operatorie dell’Ospedale del Casentino

VAGNOLI: “BENE CHE CI SIA L’INTENZIONE, MA A QUESTO PUNTO VOGLIAMO TEMPI CERTI”

E’ arrivata al Comune di Bibbiena la risposta dei vertici della Asl Toscana Sud-Est alla richiesta del Sindaco Filippo Vagnoli di utilizzare, in questo momento di emergenza, anche le sale operatorie dell’Ospedale di Bibbiena.

Ecco il commento del Sindaco Vagnoli: “Il Direttore Antonio D’Urso mi conferma che c’è la volontà di andare in questa direzione, ma non indica tempistiche precise. Comprendo perfettamente la cosa, visto che il momento è estremamente delicato. Ringrazio il Direttore, ma a questo punto sarebbe auspicabile che fossero indicati tempi certi e modalità precise sugli spostamenti. Con questo non voglio dire che il privato non serve, anzi il contrario, il privato serve ed è importante che si renda disponibile in questa fase. Ma sono parimenti convinto che, in via prioritaria, debbano essere utilizzati gli ospedali pubblici che abbiamo e che funzionano bene”.

Vagnoli chiede un potenziamento dell’igiene pubblica territoriale: “Un nuovo appello è necessario sul potenziamento della gestione amministrativa dei casi covid19 in Casentino, perché ci sono ancora troppi ritardi e il virus corre veloce. Ringrazio Regione e Asl per l’attivazione della centrale unica ad Arezzo, ma come ho sottolineato anche ieri nel corso della riunione, serve un ulteriore potenziamento dell’igiene pubblica locale. Questo perché anche come Casentino abbiamo dimostrato che riusciamo a spegnere i focolai con una bella collaborazione tra amministrazioni, igiene pubblica e forze dell’ordine. Le vallate su questo devono essere potenziate perché hanno in mano la situazione e la possono controllare meglio. Su questo erano concordi anche gli altri sindaci. A questo punto mancano risposte certe e veloci”. 

Comunicato stampa Comune di Bibbiena