Bibbiena, consegnati 8 alloggi di case popolari. Vagnoli: ” Momento significativo”

Bibbiena adesso ha un patrimonio di 85 immobili di edilizia residenziale pubblica con l’obiettivo di aggiungerne altre 10 nei prossimi anni

Sabato mattina la pioggia è stata solo una bella benedizione per una consegna speciale: il Sindaco Filippo Vagnoli, l’Assessore all’all’Edilizia Residenziale Pubblica Matteo Caporali, l’Assessore alle politiche sociali Francesco Frenos, il Presidente di Arezzo Casa Lorenzo Roggi e il Direttore Fabrizio Raffaelli hanno consegnato 8 alloggi di edilizia residenziale pubblica ad altrettante famiglie che da tempo stavano aspettando in graduatoria.

Il Comune di Bibbiena rispondendo al bando emanato dalla Regione Toscana per l’acquisto di immobili – già realizzati – da destinare all’edilizia residenziale pubblica, ha potuto acquistare, nell’ottobre 2020, il blocco c che si trova in via Arno, 28. L’edificio è costituito da quattro piani fuori terra e dal seminterrato adibito a garage.

Il complesso è composto da due appartamenti di piccolo taglio di circa 40 metri quadrati, quattro di taglio medio da circa 70 metri quadrati e due di taglio grande di circa 90 metri quadrati.

Filippo Vagnoli commenta: “Un autentico giorno di festa molto sentito da tutti noi e dalla comunità. Si realizza il sogno di otto famiglie di avere il proprio nucleo abitativo anche grazie ai cittadini di Bibbiena. Questo significa tendere una mano a chi ne ha più bisogno. Il patrimonio delle case popolari del comune ammonta così ad 85 immobili ai quali ci impegniamo di aggiungere altre dieci unità nei prossimi anni. Ringrazio, per questo grande risultato i nostri assessorati ai Lavori Pubblici e politiche sociali, i nostri uffici sempre collaborativi e perfetti nello svolgere le loro mansioni, Arezzo Casa e i suoi rappresentanti, ma anche le famiglie che hanno avuto pazienza di aspettare il completamento di questo bel nucleo che oggi siamo in grado di consegnare al futuro”.

Matteo caporali commenta: “Siamo riusciti a consegnare 8 appartamenti ad altrettante famiglie che da tempo erano in graduatoria. Un traguardo importantissimo per l’amministrazione ma soprattutto per la comunità di Bibbiena. Gli immobili sono gestiti da Arezzo Casa che in questi mesi ha fatto tutto il percorso di adattamento insieme al comune, grazie all’ufficio urbanistica, manutenzione e politiche sociali. Non è stato semplice, ma oggi quello che consegniamo ha un valore sociale enorme poiché aiutiamo famiglie che hanno un grosso carico familiare e un piccolo reddito. C’è la volontà di noi amministratori di trovare nuove risorse per altro patrimonio di edilizia residenziale. Ho detto alle famiglie che da oggi sono loro il presidio di questi beni comuni e di una buona gestione di questa piccola comunità che si è venuta a creare”.

Lorenzo Roggi Presidente di Arezzo Casa ha commentato: “Grazie all’amministrazione di Bibbiena che ha fatto un lavoro egregio arrivando ad un risultato così importante nonostante le difficoltà incontrate, il problema della pandemia e la burocrazia. Con la collaborazione di tutti e una grande determinazione oggi realizziamo un progetto di vita per otto famiglie e questo ci rende orgogliosi”.

 

Ultimi Articoli

I Carabinieri di Bibbiena arrestano un pregiudicato per reati di furto in appartamento

Nel tardo pomeriggio di ieri, al termine di un prolungato servizio di osservazione avvenuto nel territorio di Castelfranco Piandiscò (AR), militari della Compagnia di...

Poppi, Simone Guadagnoli eletto Presidente del Consiglio, Daniele Ghelli capogruppo

Lorenzoni: “Persone affidabili e con grandi valori, ognuno nel suo ruolo faranno grandi cose per il bene della comunità”  Nella prima seduta del consiglio comunale...

Al via un nuovo percorso di Pronto Soccorso pediatrico all’Ospedale del Casentino

BIBBIENA - Un nuovo percorso di Pronto Soccorso pediatrico all’Ospedale del Casentino, è questa la soluzione che verrà adottata a partire da sabato 22...