Bibbiena, cresce l’attesa per “Bandiere sotto le stelle”

Cresce l’attesa per l’evento “Bandiere sotto le Stelle”, in programma sabato 30 luglio nel centro storico di Bibbiena, sempre ad ingresso gratuito. Anche questa quinta edizione si preannuncia unica per il coinvolgimento della Nazionale Italiana Sbandieratori e Musici LIS, composta da un centinaio di ragazzi, di cui saranno presenti ben 42 elementi insieme ad allenatori, dirigenti e al responsabile Alberto Angeli. Si tratta di giovani sbandieratori selezionati tra i gruppi appartenenti alla Lega Italiana Sbandieratori che si allenano sotto la guida dei CT Stefano Giovannetti (musici) e Simone Di Blasi (sbandieratori). La stessa LIS da più di 30 anni organizza la “Parata nazionale della Bandiera”, vero e proprio campionato italiano in cui le compagnie iscritte alla LIS si possono confrontare in cinque diverse specialità: il singolo e la coppia tradizionale, la piccola e la grande squadra, l’assolo musici. Un assaggio di queste specialità sarà offerto proprio nell’esibizione serale in piazza Tarlati, dopo la parata per le vie del paese. L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Bibbiena, con il contributo dello sponsor CEG Elettronica Industriale e la collaborazione del Circolo ARCI Bocciofila bibbienese “A. Sassoli”.
Alla manifestazione parteciperanno anche i Presidenti della L.I.S. (Lega Italiana Sbandieratori) Marco Gastoldi e della F.I.Sb. (Federazione Italiana Sbandieratori) Antonella Palumbo, oltre a una rappresentativa tedesca composta da quattro gruppi disbandieratori insieme al Presidente della Federazione Gerhard Schlaich. Sempre il 30 luglio dalle ore 15.30 questi saranno protagonisti di un incontro al teatro Dovizi insieme al consiglio direttivo del Gruppo Sbandieratori e Musici Città di Bibbiena. Il dibattito sarà improntato sugli obbiettivi prefissati con la Carta di Bibbiena, firmata il 27 luglio 2014 in occasione del Convegno sull’arte di maneggiar l’insegna. Sarà infatti ratificato a breve lo Statuto della “European Confederation Flags” (Federazione Europea degli Sbandieratori). È stata inoltre già individuata la sede della nuova federazione internazionale dentro Palazzo Poltri, così che Bibbiena si conferma “capitale internazionale della bandiera”. Il Gruppo di Bibbiena è infatti non solo promotore ma soprattutto attivo esecutore di questo ambizioso progetto. “I risultati del nostro duro e lungo lavoro di collage tra le federazioni italiane ed estere con numerose iniziative – spiega il Presidente Giampiero Polverini – ci ha premiato facendoci conoscere sempre più a livello europeo”. Ma non finisce qui. Il 10 agosto sarà di nuovo festa in occasione di San Lorenzo, patrono degli sbandieratori, poi il 3 settembre verrà celebrato il 35ennale del Gruppo.