BIBBIENA: due giorni di controlli con arresti e denunce da parte dei carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Bibbiena durante i giorni di venerdì e sabato hanno posto in essere una serie di servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale di Arezzo con l’utilizzo di 11 pattuglie in borghese e con i colori d’istituto dedicate per lo specifico compito, all’esito dei quali hanno tratto in arresto due persone e denunciato in stato di libertà altre cinque.

Nel primo caso i Carabinieri della Stazione di Strada in Casentino hanno individuato in quel centro, localizzato con precisione e tratto in arresto un catturando straniero, reo di aver commesso diversi furti in abitazione, alcuni dei quali anche in Umbria. A suo carico era da notificare un ordine di carcerazione per espiare la pena prevista per i reati commessi. L’arrestato, a conclusione degli atti di merito, è stato tradotto presso il carcere di Firenze Sollicciano.

A seguire invece i Carabinieri della Stazione di Bibbiena, impegnati anche sul fronte del controllo del rispetto delle prescrizioni in materia di contenimento epidemia e norme sul green pass soprattutto per ciò che concerne il pubblico trasporto, hanno arrestato un giovane aretino che dal capoluogo, utilizzando il treno, veniva in Casentino per spacciare stupefacenti: una discreta quantità di hashish e marijuana. Il blitz serale alla Stazione ferroviaria di Bibbiena. I Carabinieri, supportati dall’unità cinofila XITA del Nucleo di Firenze, hanno notato il giovane muoversi in modo sospetto. Controllato, venivano subito rinvenute sulla persona gli stupefacenti, hashish e marjuana. A casa del ragazzo venivano sequestrati strumenti atti alla pesatura e al confezionamento delle sostanze. Sarà giudicato dall’A.G. di Arezzo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Con la finalità invece di contenere condotte alla guida pericolose i Carabinieri di Badia Prataglia, Poppi e Strada in Casentino non si sono lasciati sfuggire giovani e meno giovani, uomini e donne postisi alla guida delle proprie autovetture dopo aver bevuto o consumato stupefacenti. Quattro i denunciati per guida in stato di ebbrezza ed uno sotto gli effetti di sostanze stupefacenti. Si tratta, sui cinque denunciati, di 3 uomini e una donna della vallata ed un uomo di Firenze in transito nel territorio della provincia.