L'Assessore Daniele Bronchi - Bibbiena

Dai primi di settembre, il mercato del giovedì verrà spostato da piazzale della Resistenza a viale Garibaldi (dall’Istituto tecnico fino alle Carceri).
Questa nuova collocazione arriva dopo un periodo molto intenso fatto di concertazioni e incontri che si sono felicemente conclusi ieri mattina.
L’Assessore Daniele Bronchi, che ha seguito da vicino questo piccolo ma significativo spostamento, commenta: “Sono molto soddisfatto, soprattutto del percorso, oltre che del risultato. La concertazione è stata un momento non facile, ma importante dove ogni portatore di interesse ha fatto valere le proprie ragioni. Personalmente mi sono messo in ascolto e in un atteggiamento di accoglienza laddove è stato possibile. Ritengo che sia necessario essere umili quando di mezzo c’è il lavoro delle persone”.
Bronchi entra nel merito anche delle ragioni dello spostamento: “Questa operazione fa bene sia al mercato che al centro storico. Il motivo dello spostamento è stato fatto proprio guardando allo sviluppo futuro e al bene di entrambi queste realtà. Il mercato ne beneficerà in modo significativo poiché da settembre le persone avranno a disposizione due ampi parcheggi, ovvero quello delle Resistenza e quello dell’Istituto tecnico, senza considerare la visibilità. Spostando la zona mercatale anche il centro storico avrà i suoi significativi ritorni e non è difficile comprenderlo. Il mercato in Piazza della Resistenza in qualche modo “ghettizzava” -passatemi il termine – gli ambulanti e isolava le attività del centro storico. In questo modo la rivitalizzazione riguarda tutte le attività”.
Grazie a un attento lavoro dell’ufficio competente, sono stati portati otto posti anche in piazza Grande a cui si può facilmente accedere anche in auto e dove si trovano diversi posti auto. I posti saranno a disposizione di eventuali spuntisti.
Nelle prossime settimane verrà predisposta una brochure informativa a disposizione di cittadini e turisti che illustrerà nel dettaglio collocazione, posti auto e viabilità.

Comunicato stampa
Comune di Bibbiena
Bibbiena, 9 agosto 2019