Bibbiena, manutenzioni: 500mila euro per il territorio

Asfalti, gestione del verde, riqualificazione delle aree di socialità, scuole, strade, luce ed edifici pubblici e del turismo. Sulla gestione e riqualificazione del suo patrimonio l’amministrazione ha investito per il 2022 ben 500 mila euro.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “Il patrimonio che gestiamo è importante per quantità ed estensione. Abbiamo 10 aree verdi che gestiamo anche grazie al supporto delle famiglie, tutte le aree sponsorizzate, 8 cimiteri, 8 edifici scolastici, 3 palazzetti delle sport, 5 impianti sportivi, 3000 punti luce, 100 km di strade comunali, 35 mila metri quadrati di aree verdi, 50 km di rete fognaria a gestione interna, 10 centri storici, più gli edifici pubblici e del turismo. I numeri, anche se significativi, però non bastano a descrivere l’opera che portiamo avanti giorno per giorno per avere un territorio il più possibile decoroso e vivibile. La nostra squadra di operai sta facendo un grande lavoro e per questo li ringrazio. Altrettanto importante è il coordinamento e la pianificazione fatta dai tecnici dell’ufficio manutenzione e l’indirizzo del nostro Assessore Matteo Caporali che ringrazio insieme a loro”.

L’Assessore competente Matteo Caporali conclude: “Quella della manutenzione del territorio è una voce importante non solo del nostro bilancio ma anche nella nostra vita quotidiana. Un territorio vivibile è senza ombra di dubbio un territorio ben tenuto, in cui vale la cura del bello e in cui le persone si sentono davvero a casa. I numeri che ho appena riportato, ci dicono però anche altro: che senza la creazione di una rete di sostegno e di mutuo aiuto, dove il pubblico e il privato sanno collaborare, tutto questo sarebbe troppo difficile soprattutto in momenti difficili come quello che stiamo attraversando. Nel tempo l’aver rafforzato la coesione sociale e quindi aver saputo tessere importanti rapporti con imprenditori, ma anche con il tessuto associazionistico e sportivo, ci consente di avere un territorio ben tenuto. Il caso, come si dice, non esiste, esistono persone capaci di prendersi per mano e andare tutti in una direzione, quella del loro futuro insieme”.

Ultimi Articoli

“Un libro in più, un rifiuto in meno”: un progetto di Prospettiva Casentino

Il 25 febbraio parte l’iniziativa che trae ispirazione dal librario di Polla Il prossimo 25 di febbraio e fino al 25 maggio, 784 bambine e...

Inaugurazione del porticato della Casa della Salute di Rassina

La Casa della Salute di Rassina ha un nuovo porticato per accogliere i cittadini durante le attese ed evitare sovraffollamenti interni alla struttura. La...

Giornata della Memoria: due storie casentinesi

Un evento per NON DIMENTICARE: domenica 29 gennaio 2023 alle ore 16 a Poppi, in piazza Risorgimento, sarà celebrata la Giornata della Memoria con...