Bibbiena: marciapiedi in Viale Turati

 
La Giunta ha approvato il primo stralcio funzionale del progetto definitivo-esecutivo inerente la realizzazione ex novo dei marciapiedi lungo la Statale Provinciale 208 della Verna nel tratto di Viale Turati e via La Verna  che dall’incrocio con via Sandro Pertini arriva all’incrocio con via del Caggio, oltre alla strada di uscita del Cimitero e il completamento di due piccoli tratti tra parti esistenti, per un importo di 143 mila euro.  
L’Amministrazione comunale, proseguendo nell’attuazione dei suoi programmi di rivalutazione e riqualificazione dei nuclei abitati del Comune, intende provvedere alla realizzazione di un intervento integrato all’interno del Centro abitato allo scopo di renderlo maggiormente vicino alle esigenze dei cittadini. Uno dei principali obbiettivi dell’intervento, infatti oltre a rendere sicura la percorrenza dei marciapiedi stessi da parte dell’utenza, è anche quello di eliminare le barriere architettoniche e di regolarizzare e sistemare tutta una serie di accessi carrabili presenti oltre al completamento della strada di uscita dal Cimitero di Bibbiena. Intervento ritenuto indispensabile per consentire l’eliminazione dei pericoli dovuti all’assenza dei marciapiedi stessi,al fondo irregolare e dal fatto che in molti casi la differenza di quota con la viabilità è pressoché nulla, con conseguente scarsa protezione dei pedoni.
 “Intervento urgente e molto atteso, visto che questo tratto è molto utilizzato per passeggiate e soprattutto perché collega il centro al Cimitero. Il tutto è reso possibile da un investimento fatto ricorrendo a fondi comunali. Un’opera dunque accessoria ma di grande impatto per la vivibilità del centro storico, per la mobilità urbana e soprattutto per la sicurezza dei pedoni”, commenta Matteo Caporali, assessore ai lavori pubblici del Comune. 
 
COMUNE DI BIBBIENA – COMUNICATO STAMPA
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma scrive a Ponte a Poppi, in Casentino, dove vive. Direttore del periodico Casentinopiù dal 2013, è anche “scrittore”, giornalista, tabaccaio, “ciclista” e “tennista”: quasi tutto rigorosamente tra virgolette.
Articolo precedente
Prossimo articolo

Ultimi Articoli

L’Ambito Turistico Casentino non si ferma: living lab con gli operatori

Dopo la progettazione per la partecipazione al bando regionale riprende l’attività con gli operatori, appuntamento con il Living Lab, strategie di ambito condivise, per...

Dall’Erasmus Plus alle panchine rosse contro la violenza sulle donne

Comune di Bibbiena, Istituto Comprensivo Dovizi, Lions Club e Rotary Club insieme per un progetto sul futuro Questa mattina alla presenza dell’Assessore alla Pubblica...

Alleanza Verdi Sinistra – Arezzo: “Contrari alla stazione alta velocità Medioetruria”

«Stazione “Medioetruria”, a chi serve un’altra stazione decentrata e collegata con treni lenti ad Arezzo, Siena e Perugia?» «Le richieste di costruire una nuova stazione...