Dai primi di Dicembre, a Bibbiena Stazione, gli autocarri con un peso superiore alle 7,5 tonnellate non potranno più transitare.
Lo ha stabilito un’ordinanza del Comune di Bibbiena per rendere quel tratto di paese più vivibile e sicuro per gli abitanti e per coloro che usufruiscono delle attività commerciali e dei servizi ubicati in questo tratto di strada che divide letteralmente in due il paese.
L’ordinanza segue ad una attenta valutazione sull’utilizzo della viabilità esterna all’abitato di Bibbiena Stazione che, di fatto, in nove anni, non ha ottenuto l’effetto sperato sul fronte della diminuzione del traffico pesante.
In questi anni, in sostanza, il traffico, anche quello più impattante, non è diminuito in questo tratto che sostanzialmente va dall’intersezione della Statale Provinciale 208 di Chiusi della Verna e quella di Via Della Fornace.
L’interdizione al traffico riguarda gli autocarri con un peso superiore alle 7,5 tonnellate ma è consentito per i mezzi di raccolta rifiuti, mezzi di soccorso e trasporto pubblico.
La cartellonista verrà apposta all’altezza della rotatoria La Nave in ingresso a Bibbiena, lungo la statale 71 all’altezza della intersezione con via del palazzetto, e all’altezza dell’intersezione con la S.R 70 della Consuma Ponte dell’Archiano, infine sempre lungo la statale 71 all’altezza dell’intersezione con Viale Michelangelo.
Per la Giunta “un atto dovuto soprattutto sul fronte della sicurezza dei pedoni e soprattutto per rendere più vivibile Bibbiena Stazione, per fare di quella strada un paese”.

Comunicato stampa
Bibbiena, 27 ottobre 2018