L’anno 2018 si è concluso con un investimento di oltre 2 milioni di euro sul territorio bibbienese.
Le voci più significative di questo percorso sono rappresentate dall’edilizia scolastica con 285 mila euro, i centri storico 790 mila euro e viabilità e marciapiedi con 515 mila euro ed i contributi ad imprese e associazioni con 100 mila euro.
L’Assessore Filippo Vagnoli commenta: “Questo traguardo così significativo ha una sola didascalia possibile: lavorare per il futuro. Il civismo punta a questo e non al fare la politiche delle poltrone. Il civismo punta a fare investimenti che non hanno una valenza puramente elettorale, ma che servono alla comunità del futuro. Investimenti così corposi sono infatti, stati possibile grazie ad un attento lavoro di programmazione che abbiamo fatto nostro nel tempo. Questo lavoro ci ha portato ad intercettare risorse con le quali è stato poi possibile realizzare progettualità importanti. Le tre direttrici seguite sono sempre le stesse: attenzione per l’edilizia scolastica, che non ha mai smesso di essere al centro della nostra attività; attenzione alla sicurezza stradale e al patrimonio pubblico e infine ma non certo per ultimo, attenzione preziosa verso il patrimonio storico culturale con gli investimenti nei centri storici, quello di Bibbiena in particolare che negli anni è quello che ha più beneficiato dell’attività di progettazione e quindi degli investimenti in questione”.
Una delle voci più significative del 2018 è quella relativa ai contributi alle imprese e alle associazioni.
A questo riguardo Vagnoli commenta: “Il 2018 è stato l’anno del primo bando per le imprese artigianali e commerciali che ha avuto un grandissimo successo in termini di partecipazione ma soprattutto, di ricaduta sull’economia locale. Un bando che verrà ripetuto, perché ha dimostrato di dare frutti importanti. Per quanto riguarda le associazioni vale la pena ricordare che il tessuto associazionistico del nostro territorio è ricco e importante perché le attività messe in campo consentono di portare linfa vitale alle comunità in termini culturali, sociali e sportivi. Sono un tesoro da tutelare saggiamente, così come deve essere valorizzata l’attività e l’impegno costante dei volontari”.

Comunicato stampa
Bibbiena, 18 gennaio 2019