Bibbiena, un piccolo intervento dal grande significato: i carabinieri vicino alla popoalzione

La centrale operativa h24 dei Carabinieri

Bibbiena (AR) – Nella giornata di ieri, ormai dopo il coprifuoco, un uomo di poco più di 60 anni si è rivolto ai carabinieri perché bisognoso di “aiuto” presso la propria abitazione. L’uomo, che purtroppo vive da solo, a seguito di una brutta frattura allo sterno, è costretto a grandi limitazioni nelle attività di tutti i giorni. I Carabinieri di Rassina, coordinati dalla Centrale Operativa di Bibbiena, non si sono fatti attendere, hanno raggiunto il 60enne e,nell’immediato, lo hanno rassicurato e aiutato. Questa mattina, inoltre, gli stessi carabinieri, insieme ad altre istituzioni del territorio, si sono attivati nuovamente per coordinare un’adeguta assistenza al signore. «Rivolgersi al 112 – sottolinea il Capitano Giuseppe Barbato, comandante della Compagnia Carabinieri Bibbiena – non è una circostanza da legarsi necessariamente ad un fatto criminoso. Nessuno si deve sentire nella condizione di ‘essere di troppo’, i Carabinieri, nel loro controllo quotidiano del territorio ci sono anche per questo.»