Questa mattina il Sindaco Filippo Vagnoli ha incontrato il Presidente e l’Amministratrice Delegata di Nuove Acque, rispettivamente Paolo Nannini e Francesca Menabuoni.
“Un incontro fruttuoso e importante nel quale ho voluto presentare loro alcune piccole problematiche territoriali, ma anche prospettare insieme gli investimenti per risolverli nel migliore dei modi”, ha commentato il Sindaco Filippo Vagnoli che ha parlato anche dell’importanza “di incontrare i rappresentanti delle partecipate per far sentire il cittadino più vicino alle istituzioni”.
Un altro punto posto all’attenzione dei vertici di Nuove Acque è stato quello relativo alle attività produttive a tal proposito Vagnoli commenta: “Mi sono pervenute diverse segnalazioni in merito al problema delle tariffe per le categorie economiche. Devo ringraziare il Presidente e l’Amministratrice Delegata di Nuove Acque i quali mi hanno assicurato di voler porre attenzione alla questione anche con un ricalcolo delle tariffe per queste categorie”.
Nell’incontro Nuove Acque ha confermato al Sindaco Vagnoli l’investimento per realizzare l’opera di approvvigionamento dell’acqua proveniente dal fosso Camaldoli, idea progettuale nata nella precedenza amministrazione.
In questo incontro i vertici di Nove Acque hanno altresì presentato al Sindaco il nuovo piano di agevolazioni tariffarie per le cosiddette utenze socialmente deboli.
Il bando per ottenere i bonus utenze deboli e famiglie numerose scade il 31 luglio 2019 e si rivolge alle utenze “domestico residente” dirette e indirette (condominiali). Tutte le indicazioni sui requisiti necessari e le modalità di presentazione delle domande sono online sul sito di Nuove Acque (www.nuoveacque.it) nella sezione “Agevolazioni tariffarie” accessibile direttamente dall’homepage. Il requisito per accedere al bonus per le utenze “deboli”, oltre alla residenza nel luogo della fornitura, è il reddito ISEE pari o inferiore a 8.107,50 euro. Per il bonus destinato alle famiglie numerose la soglia ISEE si alza fino a 20.000 euro per nuclei familiari con più di tre figli a carico.
Le famiglie più fragili del territorio di Bibbiena possono rivolgersi allo Sportello del Sociale del Comune di Bibbiena e avere tutte le informazioni utili per accedere al bonus.

Comunicato stampa
Comune di Bibbiena
Bibbiena, 24 giugno 2019