Borri ospita a Bibbiena l’annuale incontro con i suoi distributori esteri

Nell’ occasione saranno presentati i nuovi UPS della famiglia INGENIO e la linea ECS.

Bibbiena (AR): Il prossimo 30 Giugno presso la sede Astrid di Castel San Niccolò, Borri presenterà alla propria rete vendita internazionale la nuova gamma di prodotti della famiglia INGENIO e la nuova linea di soccorritori ECS. La storica azienda casentinese arricchisce l’offerta sul portafoglio prodotti con nuove e flessibili soluzioni per la protezione di data center, reti, server e impianti di emergenza e sicurezza. Una presenza internazionale parteciperà al lancio dei nuovi prodotti Borri per questo 2017. Distributori provenienti da tutta Europa, Asia e Medio Oriente assisteranno alla presentazione dei nuovi UPS della famiglia INGENIO: INGENIO COMPACT 10-20 kVA, INGENIO PLUS 30-40 kVA e INGENIO MAX 250-300 kVA. Un’offerta completa e flessibile per fornire continuità assoluta di alimentazione alle applicazioni critiche per sistemi di rete e protezione dei dati di medio-grandi data center.
In concomitanza con i nuovi UPS, verrà presentata anche la nuova linea ECS (Emergency Central Systems), soccorritori specificatamente progettati in conformità con la norma EN 50171 per la protezione dell’alimentazione degli impianti di emergenza e di sicurezza.
La giornata continuerà con la presentazione di alcuni importanti casi di studio su installazioni realizzate in Gran Bretagna per una celebre catena di supermercati e in Irlanda, dove quest’anno Borri è stata selezionata per fornire 43 Megawatt di alimentazione continua a uno dei più grandi data center del mondo.
Come ogni anno, nel corso dell’evento, sarà consegnato il premio Borri Engineering Award ad alcuni tra i più meritevoli studenti casentinesi della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Firenze – Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni: un riconoscimento che conferma l’impegno di Borri nel sostenere nuove generazioni di studiosi e professionisti. “Anche quest’anno siamo orgogliosi di sostenere lo sviluppo della cultura scientifica attraverso la premiazione di alcuni tra i migliori studenti della vallata: una risorsa preziosa per il futuro dell’industria italiana” afferma Enrico Simoni, CTO e Presidente di Borri S.p.A. Ad essere premiati saranno gli studenti Andrea Guadagnoli, Filippo Piccardi, Riccardo Ozzola e Francesco Goretti per essersi distinti con ottimi risultati nelle attività accademiche svolte. L’evento si concluderà con una cena di Gala che quest’anno si terrà nella splendida cornice di Stia presso il ristorante Falterona.
Con sede in Italia, 15.000 m2 di spazio di produzione e un’area completa di test e collaudo, l’azienda può contare su più di 80 anni di esperienza, una ricerca e sviluppo multidisciplinare e un custom engineering altamente qualificato. Borri è presente in tutti e 5 i continenti con società controllate a Dubai (UAE), Vancouver (Canada), Houston (USA) e Kuala Lumpur (Malesia) e una rete di partner in grado di fornire supporto tecnico e assistenza on-site.