Borsa e investimenti: facciamo il punto sui mercati finanziari

I mercati finanziari stanno vivendo una fase nervosa e altalenante, a causa delle tensioni internazionali, della guerra in Ucraina e dell’inflazione che è tornata a crescere più o meno in tutto il mondo. Il contesto macroeconomico molto articolato e nello specifico questo periodo complesso stanno quindi imponendo una particolare attenzione agli investitori. Quest’ultimi sono chiamati alla difficile sfida di mantenere la calma e continuare ad adottare un criterio di oggettività nella gestione degli investimenti.

In ogni periodo, anche nei più complessi, è sempre infatti potenzialmente possibile realizzare degli utili. Resta assolutamente fondamentale, così come in ogni altro momento, seguire le indicazioni degli esperti che suggeriscono di diversificare sempre il proprio portafoglio, ovvero di suddividere il budget d’investimento tra differenti titoli. In generale la soglia massima per ogni singolo asset viene fissata dagli analisti nel 10% del proprio budget per ogni singola operazione.

Inoltre è assolutamente importante ricordare che i migliori broker per il trading online, ovvero quelli in possesso di tutte le garanzie di sicurezza e di un ottimo sistema di gestione degli investimenti, permettono di effettuare anche la “vendita allo scoperto“. Si tratta di un’alternativa che consente di realizzare degli utili nel caso in cui un titolo perdesse valore, ovviamente prevedendone in maniera corretto l’andamento in anticipo.

Gestire bene le fasi preliminari

Per investire in borsa in questo periodo occorre quindi scegliere bene la piattaforma su cui operare e prestare poi attenzione nella ripartizione del budget d’investimento. Rispetto alle forme d’investimento finanziario tradizionale, ovvero quelle che prevedono l’utilizzo di un conto corrente bancario o postale, le piattaforme per il trading online mettono a disposizione degli strumenti che permettono a chi investe di gestire in modo autonomo tutte le operazioni.

Solitamente queste includono anche ottimi servizi come:

  • Strumenti di analisi.
  • Assenza di commissioni.
  • Licenze internazionali.
  • Strumenti di formazione.
  • Modalità demo.
  • Ottimi tool di gestione.

Tra gli strumenti più comuni che è possibile trovare su una buona piattaforma per il trading online vi sono sicuramente gli indicatori per l’analisi tecnica dei grafici. I migliori broker hanno poi un funzionamento basato sull’utilizzo dei cfd, ovvero dei cosiddetti contratti per differenza. Questi presentano un differenziale tra prezzo di acquisto e di vendita che gli permette di non applicare nessuna commissione sulle compravendite.

Di conseguenza è molto importante, per chi desidera investire sui mercati finanziari, scegliere bene una piattaforma su cui operare che possa abbassare i costi di gestione delle operazioni e risultare completamente sicura, grazie alle garanzie internazionali. Inoltre per i principianti è sicuramente importante anche scegliere un broker che riservi ai propri iscritti la possibilità di usufruire di corsi di formazione gratuiti che consentono di accrescere la conoscenza dell’argomento.

Strategia e scelta degli asset

Una volta scelta la piattaforma su cui operare è molto utile valutare con attenzione la strategia d’investimento e la scelta degli asset. Ovviamente è fondamentale ricordare che non esiste mai una garanzia assoluta che un investimento possa rivelarsi produttivo e in borsa ogni operazione ha sempre un esito differente. Per prima cosa occorre quindi stabilire se provare ad investire sul breve o sul lungo periodo, ovvero decidere quanto tempo concedere ai propri investimenti.

Per gli investimenti a lungo termine le posizioni aperte vengono solitamente mantenute per molto tempo, anche nei periodi di crisi. Occorre gestire questa modalità con calma e sangue freddo, scegliendo titoli di aziende che hanno delle buone prospettive di crescita e diversificando il proprio portafoglio (strategia detta Growth Investing). Per investire nel breve termine vengono di solito scelte modalità differenti, come ad esempio lo scalping che prevede l’apertura e la chiusura di molti asset nel giro di pochissimo tempo, a volte anche di pochi minuti.

A prescindere dalla strategia scelta è molto importante prendere sempre in rassegna l’analisi macroeconomica e geopolitica del momento. Per esempio, in particolare in questi ultimi giorni, complice la guerra tra Russia e Ucraina, sta crescendo il numero di utenti che sceglie di puntare sui beni rifugio. Questi prevedono investimenti su asset meno soggetti alla volatilità, come ad esempio oro e argento. In questa fase è sotto stretta osservazione anche il petrolio, tornato su livelli record.

Ultimi Articoli

Il Metaverso: Bibbiena presenta il futuro

Il 27 agosto prossimo Bibbiena sarà la location di un evento nazionale che ci catapulterà tutti nel futuro prossimo attraverso il metaverso. Il metaverse è...

Jacopo Piantini riconfermato Vice Presidente nazionale di Enelcaccia

“Con grande orgoglio apprendo la notizia che il nostro Assistente scelto della Polizia Municipale di Bibbiena Jacopo Piantini, è stato riconfermato nel ruolo di...

Alta velocità, il Comitato Sava incontra il Gruppo LFI

Domenico Alberti “senza misure straordinarie di rilancio dell'economia e delle infrastrutture sono a rischio molte famiglie e imprese”   Arezzo - Le prime cinquemiladuecentoventidue firme pro Medio...