Buoni spesa e pacchi alimentari: un bilancio un

La fase 2 è appena iniziata con tante novità, una di queste riguarda anche gli aiuti alle famiglie in termini di buoni spesa e pacchi alimentari per i quali, a giorni, verrà emesso dal Comune un nuovo bando.

In attesa di questo nuovo documento nel quale verranno date indicazioni sull’accesso e le richieste, l’Assessore al Sociale Francesco Frenos desidera fare un piccolo bilancio sulla prima fase.

Questo il commento di Francesco Frenos: “Sono state 258 le domande evase nel complesso: 189 riferite ai buoni spesa che hanno sostenuto altrettante famiglie per tre settimane circa; 69 pacchi alimentari per altrettante famiglie che non avevano requisitivi per i buoni ed erano già seguite dai servizi sociali. Un risultato importante che abbiamo cercato di gestire nel migliore dei modi anche grazie alla Protezione Civile del Comune e ai suoi volontari. Il concetto “Nessuno escluso”, che più che uno slogan era una promessa, è stato messo a terra in un modo di cui oggi possiamo andare fieri”.

Frenos parla anche della fase 2: “Con la nuova fase ci siamo immaginati uno scenario diverso anche dovuto alla ripresa lavorativa. A breve uscirà il nuovo bando che andrà sempre nella direzione di un sostegno a chi è più debole in questo momento storico. L’esperienza maturata nella prima parte dell’emergenza sanitaria ci ha fatto scoprire fragilità importanti, alcune addirittura inimmaginabili. Il lavoro è una condizione essenziale per la tenuta sociale di un territorio, questo la pandemia lo ha ben evidenziato. Continueremo comunque a monitorare le situazioni delle nostre famiglie e oggi più che mai “Nessuno escluso”.