Caleri: “Investiti altri 70mila euro per l’efficientamento energetico”

Efficientamento energetico: continua il progetto di sostituzione dei punti luci nel comune di Pratovecchio Stia. Il sindaco Caleri: “Altri 70 mila euro investiti”.

Risparmio energetico e riduzione dei costi di manutenzione ordinaria: è questo l’obiettivo del progetto che prevede la trasformazione a led dell’illuminazione pubblica nel comune di Pratovecchio Stia. Nei giorni scorsi è stato assegnato l’incarico per un altro step dei lavori che interesseranno via Roma, Via Uffenheim e Via Alighieri. A realizzare l’intervento, che inizierà entro la fine dell’anno, sarà la ditta Elettroimpianti Tecnoluce che ha vinto la gara. “Un altro passo verso l’ammodernamento del nostro comune con un sicuro risparmio in termini di costi. Da tempo ci siamo posti l’obiettivo di trasformare tutta l’illuminazione pubblica adottando la tecnologia led e in tal senso numerosi sono già stati gli interventi finanziati direttamente dal comune – ha spiegato il sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri – tra i lavori di efficientamento energetico già realizzati ricordiamo l’illuminazione all’interno dei giardini di piazza Paolo Uccello, in Via Garibaldi, dove la sostituzione esterna è già realizzata mentre quella sotto i portici è in corso di realizzazione grazie alla vittoria di un bando sui centro commerciali naturali, i lavori nel campetto in sintetico del tennis e in località Valagnesi”. A questi interventi si aggiunge ora un importante investimento di oltre 70 mila euro, compresa la progettazione, reso possibile da un contributo statale. Il progetto consentirà un significativo risparmio sui costi della pubblica illuminazione e contemporaneamente ne migliorerà in modo considerevole la qualità, incidendo positivamente sulla sicurezza sia degli automobilisti che dei pedoni. La scelta dei Led comporta infatti un netto miglioramento in termini di efficienza, resa illuminante e sicurezza. I nuovi punti luce infatti, garantiscono uguale efficacia rispetto alle tradizionali lampade fino ad oggi utilizzate, ma con un migliore orientamento del fascio luminoso verso i marciapiedi e le strade e l’assenza di emissione di intensità luminosa verso l’alto. La riduzione delle spese è garantita dal rilevante risparmio energetico e dalla riduzione dei costi di manutenzione ordinaria e sostituzione dei corpi illuminanti. Nei led infatti il ciclo di vita è molto più lungo, anche 5 volte di più rispetto alle tradizionali lampade.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa