Casentino da favola!

Non ci poteva essere un titolo più adatto per la pubblicazione allegata alla rivista Casentino più.
Si tratta di un libretto che la Presidente del Parco letterario Emma Perodi e foreste casentinesi, architetto Annalisa Baracchi e la responsabile scientifica, Alberta Piroci, hanno sostenuto, in collaborazione con le Dirigenti scolastiche Alessandra Mucci e Cristina Giuntini, con le docenti di Lettere ed Educazione artistica degli Istituti scolastici di Bibbiena, Soci, Rassina e Chiusi della Verna, con gli alunni, i veri protagonisti del Progetto, con l’intento di valorizzare il Casentino e i luoghi di ambientazione delle Novelle della scrittrice toscana cui è dedicato il Parco.
Il coinvolgimento degli alunni della scuola secondaria di primo grado ha permesso, non solo di raggiungere ottimi risultati sul piano della resa dei disegni, integralmente pubblicati nel libretto allegato alla rivista, ma anche di responsabilizzarli in un Progetto di Educazione Civica e Cittadinanza Attiva che li ha visti coinvolti nel ruolo di tutoraggio nei confronti degli alunni più giovani ai quali è rivolto il loro lavoro.
Per meglio esemplificare gli obiettivi educativi del Progetto “A che serve un libro senza figure né dialoghi” gli alunni che hanno partecipato al Progetto incontreranno i più giovani; in collaborazione con l’editore Nicola Cianferoni e il Direttore della rivista Casentino Più, Christian Bigiarini, saranno programmati incontri nelle scuole al fine di rendere più interessante la diffusione di questo lavoro che permette di conoscere meglio il territorio nel quale gli alunni vivono e che può essere visto e rivissuto proprio come un “Casentino da favola”!
Buona lettura a tutti!