Casentino, si torna a parlare del regolamento edilizio unificato

Incontro martedì 13 novembre presso l’Unione dei Comuni

“Stesse norme da Talla a Montemignaio, stesse opportunità da Chitignano a Stia; non ci sono cittadini di serie A e di serie B”. Così Massimiliano Sestini, Sindaco di Castel Focognano e Presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, introduce il prossimo incontro sul Regolamento Edilizio unico del Casentino, che si terrà martedì 13 novembre alla sede dell’Unione. A monte di questo nuovo step c’è la novità che la Regione Toscana ha approvato due delibere strettamente connesse in attuazione dell’Intesa tra il Governo, le regioni e i comuni appunto sull’adozione del regolamento edilizio tipo. Con la Delibera di Giunta Regionale, che risale al maggio scorso, è stato varato lo schema di regolamento edilizio tipo, mentre il 24 luglio 2018 è stato emanato il Regolamento di Giunta regionale di attuazione della legge regionale “Norme per il governo del territorio” in materia di unificazione dei parametri urbanistici ed edilizi per il governo del territorio.
In pratica, oltre al recepimento del quadro delle definizioni uniformi dei parametri urbanistici ed edilizi, la Regione ha disposto anche modalità e termini di adeguamento dei regolamenti edilizi da parte dei Comuni, stabilito nel 25 aprile 2019.
“Si capisce bene pertanto”; aggiunge Sestini, “l’importanza di procedere tempestivamente alla revisione del Regolamento Edilizio del Casentino entro il termine di fine aprile stabilito dalla regione. E proprio a questo scopo abbiamo convocato come Unione il primo tavolo di lavoro – che include tecnici, Sindaci ed Assessori all’urbanistica – per martedì 13 novembre, dalle ore 10, nella sala giunta dell’Unione dei Comuni. Se vogliamo davvero lavorare per la semplificazione burocratica e per l’uniformità delle norme in un territorio uniforme come quello del Casentino, questa è un’opportunità che costerà lavoro e impegno ma che avrà importanti ripercussioni positive sul lavoro degli Enti e sulla vita dei cittadini”.

Poppi, 06 novembre 2018.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa