Casentino unito per il comparto socio-sanitario

CONFERENZA SOCIO SANITARIA CASENTINO: APPROVATA LA CONVENZIONE ALL’UNANIMITA’. 
La Conferenza dei sindaci socio-sanitaria del Casentino, riunitasi questa mattina nella Sala Consiliare a Bibbiena, ha approvato all’unanimità la Convenzione socio-sanitaria. Si tratta di un atto gia’ approvato in una precedente seduta della fine del 2015, ma per il quale si è resa necessaria una seconda approvazione per recepire le modifiche alle nuove leggi regionali in materia di assetti istituzionali della Sanita’ Toscana e per chiarire alcuni punti nella forma, ma senza modificarne di fatto il contenuto. Presenti i comuni di Bibbiena, Poppi, Chiusi Della Verna, Montemignaio, Pratovecchio-Stia, Castel Focognano, Talla, Chitignano.
Ma vediamo, nel dettaglio, cosa disciplina questo atto che unisce in maniera forte tutto il Casentino in materia socio-sanitaria. L’esercizio disciplinato dalla presente Convenzione si riferisce alle materie sanitarie a rilevanza sociale, sociali a rilevanza sanitaria e sociosanitarie a elevata integrazione sanitaria. Lo scopo è in sostanza quello agevolare la piena integrazione delle attività sociosanitarie evitando duplicazioni di funzionamento tra gli Enti aderenti; per assicurare agli assistiti una soluzione organizzativa unica e integrata sia per il bisogno puramente sanitario che per quello sociale in una logica di continuità, agevolando le famiglie con un interlocutore unico. La convenzione, inoltre, intende offrire al territorio  una programmazione delle attività sociosanitarie il più possibile coerente con i bisogni di salute della popolazione;
Per l’anno 2016 si parte con un comparto importante, inserito come prioritario nella nuova convenzione, ossia quello dell’area della non-autosufficienza relativa agli anziani. 
Come verranno nel dettaglio organizzati questi specifici servizi?
Con voto sempre unanime, è stata approvato un ordine del giorno con il quale si da’ mandato al Sindaco del Comune di Bibbiena, in qualità di Presidente della Conferenza zonale socio-sanitaria ed al Sindaco del Comune di Montemignaio, in qualità di portavoce del progetto Aree Interne, di predisporre, entro il 29  Febbraio 2016, la bozza di convenzione da sottoporre all’approvazione della conferenza socio-sanitaria relativa alla gestione di tutti i servizi alle persone diversamente abili con relativo progetto di area Casentino. L’obiettivo concreto, è quello di mettere in rete tutte le strutture adibite alle problematiche della disabilita’, centri diurni, con un progetto complessivo di vallata. 
E’ stato approvato anche il 4° punto all’ordine del giorno, inerente l’incarico esterno per la realizzazione di un progetto con il quale poter partecipare al bando della Regione Toscana relativo ai “Servizi di accompagnamento al lavoro per persone disabili e soggetti vulnerabili”.
Bando che recepisce risorse del Fondo Sociale Europeo per complessivi 14 milioni per tutta la Regione al quale il Casentino parteciperà in modo unitario e compatto. 
Il Sindaco di Bibbiena, Presidente della Conferenza dei sindaci socio-sanitaria commenta: “Uno gesto importante quello fatto dai sindaci casentinesi, un gesto che ci porta uniti davanti alla causa comune di un comparto, quello socio-sanitario, che nella nostra valle deve essere più coordinato. Soddisfazione, quindi per questo primo passaggio che va verso la concretizzazione di una prima parte di azioni rivolte agli anziani disabili. Ringrazio tutti i sindaci per il sostegno, la partecipazione e il senso di responsabilità dimostrati in un momento così delicato per la vallata”. 
Comunicato Stampa – Comune di Bibbiena –