Caso Lappola, Casucci Lega Nord: “Il PD pensa solo ai profughi…”

“Dopo essermi reso conto personalmente, a più riprese, della precaria situazione in essere alla Lappola-afferma Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega Nord –ho, dunque, presentato una mozione consiliare, bocciata dal Pd, mentre i 5 Stelle si sono astenuti, in cui chiedevo che la Giunta regionale si attivasse prontamente verso la Prefettura ed il Ministero dell’Interno, affinchè si tenesse, finalmente, conto di determinate peculiarità di frazioni, come appunto quella della Lappola, col chiaro scopo di evitare palesi episodi di squilibrio tra il numero di residenti e quello dei richiedenti asilo.” “Inoltre-precisa l’esponente leghista-il nostro atto premeva perché la stessa Giunta si facesse parte attiva nei confronti della già citata Prefettura, al fine che quest’ultima informi con la massima trasparenza, precisione e sollecitudine, i cittadini del luogo circa la sistemazione all’interno dei rispettivi confini comunali di extracomunitari richiedenti asilo.” La situazione nella minuscola frazione di Chiusi della Verna-insiste Casucci-presenta, tuttora, palesi difficoltà per quanto concerne l’integrazione dei nuovi arrivati ed i pochi residenti sono indignati, al pari nostro, dalla persistente apatia di tutte le Istituzioni. “Insomma-conclude Marco Casucci-come al solito, La Lega pensa innanzitutto al bene degli italiani, mentre il Pd ai presunti profughi…..”

Ultimi Articoli

A Subbiano parte la sperimentazione dell’area pedonale in via Garibaldi

Da oggi parte la fase di sperimentazione dei varchi elettronici di controllo degli accessi alle aree pedonali urbane già istituite dalla Giunta in via...

Sportello Autismo, un nuovo servizio per insegnanti e genitori in Casentino

L’Istituto Comprensivo “Alto Casentino” è capofila di un progetto a cui è stato chiamato a partecipare Futurabile. Il servizio vuole favorire l’inclusione, l’accoglienza e...

Attesi oltre 600 corridori alla 29^ edizione della Casentino Bike

Edizione numero 29 per la Casentino Bike: si contano davvero sulle dita di una mano le Granfondo (non solo italiane) arrivate a un simile...